Da news

Nel suo nuovo romanzo (breve) Albinati racconterà una relazione clandestina

Nel suo nuovo romanzo (breve) Albinati racconterà…

Salone del libro di Torino: il programma e i protagonisti della 30esima edizione

Salone del libro di Torino: il programma…

Brit Bennett: "I giudizi in caso di gravidanza indesiderata o aborto riguardano sempre le donne"

Brit Bennett: "I giudizi in caso di…

Donatella Di Pietrantonio: "Quando mi sono persa nella biblioteca di Borges"

Donatella Di Pietrantonio: "Quando mi sono persa…

La satira di Colasanti sul mondo letterario

La satira di Colasanti sul mondo letterario

Gertrude Stein racconta l'Europa delle avanguardie artistiche

Gertrude Stein racconta l'Europa delle avanguardie artistiche

Intervista a Bonnie Nadzam, che racconta l'America del West, impoverita e dimenticata

Intervista a Bonnie Nadzam, che racconta l'America…

La macchina che pulisce in pochi istanti i libri dalla polvere esiste...

La macchina che pulisce in pochi istanti…

Edmonia Lewis, oltre la barriera del colore

Edmonia Lewis, oltre la barriera del colore

I 6 "archi emozionali" alla base dei libri che abbiamo amato

I 6 "archi emozionali" alla base dei…

Perché gli autori e le autrici trans in Italia sono pochi

Perché gli autori e le autrici trans…

Elizabeth Jane Howard, l'autrice che con la saga dei Cazalet racconta la borghesia inglese

Elizabeth Jane Howard, l'autrice che con la…

L'autore

Alessandro Manzoni

Alessandro Manzoni

Alessandro Manzoni (Milano 1785-1873) è figlio del conte Pietro Manzoni e di Giulia Beccaria. Fu quindi nipote di Cesare Beccaria e fu cresciuto secondo i dettami dell’illuminismo. Dal 1805 al 1810 dimorò a Parigi, dove frequentò intellettuali repubblicani, fra cui lo storico Fauriel. Nel 1808 sposò la ginevrina Enrichetta Blondel che, abiurata la confessione calvinista per quella cattolica, influì alla sua conversione (1810). Manzoni aderì al romanticismo con scritti etico-religiosi, storici, letterari e linguistici, che furono di grande importanza nel dibattito ottocentesco sull’unità della lingua italiana. Aderì a una poetica del vero e si convinse che fosse necassario scrivere in una lingua che potesse essere popolare e nazionale. Per questo riscrisse il romanzo storico I promessi sposi>/i>. Fu anche poeta (Gli inni sacri e le odi) e tragediografo (Adelchi).

Citazioni libri autore

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
I promessi sposi

I promessi sposi

A. Manzoni

A governare il capolavoro manzoniano c’è la risoluta disposizione a rispettare lo svolgimento disordinato e imprevedibile …

Adelchi

Adelchi

A. Manzoni

Nell’Adelchi (1820-22) Manzoni mette in scena una vasta ricostruzione storica degli avvenimenti che hanno preceduto il…

Tutte le poesie

Tutte le poesie

A. Manzoni

Introduzione di Pietro GibelliniNote e premesse di Sergio Blazina Dal levigato neoclassicismo delle Poesie giovanili (1797-1812),…

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.