Custodire tutti i libri del mondo, in versione digitale, all'interno in una vera e propria "biblioteca-bunker", in grado di salvare il sapere umano in caso di un'ipotetica guerra atomica o di eventuali disastri planetari - Il progetto norvegese

Custodire tutti i libri del mondo, in versione digitale, all’interno in una vera e propria “biblioteca-bunker”, in grado di salvare il sapere umano in caso di una ipotetica guerra atomica o di eventuali disastri planetari: come racconta il Sun (in Italia ne ha scritto anche il sito Libreriamo), in Norvegia è partito il progetto World Arctic Archive, una grande struttura tra i ghiacci (situata sull’isola di Spitsbergenin, nell’arcipelago delle Svalbard) che terrà al riparo libri e documenti, con l’ambizione di raccogliere tutte le versioni digitali dei libri del mondo.

A sostenere il progetto è Piql. Katrine Loen Thomsen, portavoce dell’azienda tecnologica, parlando con l’emittente nazionale NRK ha annunciato: “Crediamo di poter conservare i dati con in nostri strumenti per almeno un millennio”.

World Arctic Archive

Il World Arctic Archive si trova nella stessa zona del “Global Seed Vault”, un magazzino in cui sono custoditi “i semi che permetterebbero all’umanità di sopravvivere se un disastro naturale spazzasse via tutte le riserve di cibo”.

 

(Visited 858 times, 400 visits today)

Commenti