Dordolla è un piccolissimo borgo friulano che sta cercando di ripopolarsi e in cui si trova una "grande piccola biblioteca" per il bookcrossing... - La storia

Siamo in val Aupa, in Friuli Venezia Giulia. In un piccolissimo borgo, Dordolla. Qui, a 612 metri s.l.m, la vita scorre lenta, e si trova, tra le altre cose, una “grande piccola biblioteca”. A novembre 2014 è stato infatti inaugurato uno spazio dedicato al  bookcrossing, pratica libera e volontaria che permette di far circolare i libri di mano in mano.

A Dordolla gli abitanti sono solo una cinquantina, ma come racconta Viverelamontagna.ch, ci si imbatte in vicoli stretti, cortili ciechi, scalette in legno esterne, archi e balconi in pietra. E non c’è solo la biblioteca: “Le installazioni di arte nel borgo non sono una novità”.

La biblioteca di Dordolla (foto di Barbara Migotto)
La biblioteca di Dordolla (foto di Barbara Migotto)

Va anche sottolineato il fatto che, come ha tra l’altro raccontato Messaggeroveneto.gelocal.it, nel piccolo villaggio della val Aupa “il fenomeno del ripopolamento sta contraddicendo il declino demografico e l’abbandono della montagna friulana”.

LEGGI ANCHE:

Il “biblio-ranch” di Jeff&Ann. Storia di una biblioteca tra le Montagne Rocciose 

La “capitale” italiana del bookcrossing? E’ questo paesino…

(Visited 800 times, 735 visits today)

Commenti