Con l'inizio dell'anno arrivano anche i buoni propositi. Ogni lettore li fa: trovare più tempo per leggere, finire quel libro che si tiene sul comodino da chissà quanto tempo, provare un audiolibro o sistemare (finalmente) la libreria... Quali sono i vostri?

Lo sanno tutti: gennaio, con l’inizio del nuovo anno, è il mese dei buoni propositi. C’è chi si iscrive in palestra, chi si ripromette di dedicare più tempo ad amici e familiari, chi vorrebbe iniziare una nuova dieta.

E i buoni propositi non mancano neanche tra i lettori, che a inizio anno fissano sempre qualche obiettivo da raggiungere (o abbandonare) prima dell’avvento del prossimo panettone.

Bustle.com ha redatto una lista dei propositi più diffusi che i lettori si prefissano di avverare entro la fine dell’anno. Vi ci ritrovate?

– Prefissare un obiettivo di lettura

leggere, lettore, lettori, libri, estate

Lo si fa, ogni anno. Si dà un’occhiata a quel comodino su cui si sono impilati volumi e volumi da leggere e ci si impone di gettarsi su quelli prima di concedersi qualsiasi nuovo acquisto. È forse il più comune tra i buoni propositi, ma anche il più difficile da rispettare. Perché poi si esce di casa e ci si concede la prima visita innocente in libreria… e chi riesce a resistere alle novità di inizio anno?

– Rispolverare qualche classico

Se si chiamano “classici” c’è un motivo: sono talmente belli da non tramontare mai. Ogni lettore lo sa. Ed è per questo che sarebbe bene, ogni tanto, mettere in attesa l’ultimissima uscita per godersi uno di quei libri che hanno affascinato intere generazioni di bibliofili.

– Mettere a posto la libreria

libreria

Tanti (per fortuna) sono i libri ricevuti in dono a Natale, da familiari, amici, conoscenti. Il che è meraviglioso, fino al momento in cui quei libri vanno sistemati nella libreria di casa…

– Disintossicazione da Internet

Non c’è mai abbastanza tempo per leggere, colpa della vita frenetica. Ma avete mai calcolato quanto tempo si “perde” bighellonando su Facebook, Instagram o Twitter? Curiosando su profili, spulciando fotografie altrui. Perlopiù annoiandosi. Tutto questo tempo (perché, ammettiamolo, è tanto tempo) si potrebbe invece impiegare nella lettura di un buon libro – imparando qualcosa e divertendosi sicuramente di più.

– Entrare in un club del libro

biblioteca biblioteche libro libri leggere lettura lettori lettrice lettore

Leggere è bello, ma poter discutere con qualcuno dell’ultimo libro che si è amato, confrontandosi su temi e idee, è davvero appagante. Di club del libro ce ne è di ogni forma e colore: diversi per generi, tematiche, punto d’incontro. Ce ne sono diversi persino sul web. Come resistere?

– Trovare il proprio stile di lettura

C’è chi legge accoccolato sul divano, chi sdraiato a a pancia in giù sul letto. Chi ama leggere la sera prima di addormentarsi, chi la mattina a colazione, chi sui mezzi pubblici mentre va o torna dall’ufficio. Chi colleziona ebook nella libreria del proprio ereader e chi invece preferisce assaporare il profumo della carta stampata. Ognuno ha il proprio stile di lettura, un modus operandi che contribuisce al piacere del libro. Riflettere sul proprio stile può migliorare ancor di più l’esperienza.

– Organizzare o partecipare a un tour letterario

leggere lettori libri

Viaggiare è eccitante: di visitano posti nuovi, si fanno esperienze. Un modo divertente e originale per scoprire luoghi che non si conoscono è farsi guidare da chi quei luoghi li ha vissuti e interpretati in maniera profonda. E chi può farlo meglio di uno scrittore? Partecipare a un tour letterario può essere un’esperienza davvero unica.

– Trovare il tempo per leggere

Sembra banale. Ma spesso, a causa delle vite frenetiche che si conducono, diventa difficile riuscire a trovare del tempo per dedicarsi alla lettura – troppo stanchi, troppo di fretta, troppo impegnati. Ma leggere è un piacere e ritagliarsi del tempo per tale piacere è uno dei buoni propositi migliori che ci si possa prefissare.

– Provare gli audiolibri

audiolibro

Proprio non si riesce a trovare un momento di pausa da tutto in cui potersi dedicare alla lettura di un libro. Ma non per questo si deve rinunciare alla propria passione. Una buona soluzione potrebbe essere acquistare un audiolibro: un libro da ascoltare, invece che leggere, e poterlo apprezzare mentre si cammina, si fa jogging, si cucina o si fanno i mestieri.

LEGGI ANCHE – Bestseller: i 10 libri più venduti del 2016

(Visited 23 times, 23 visits today)

Commenti