Con ilLibraio.it, Dario Fo, l'ultimo premio Nobel per la letteratura italiano, commenta l'assegnazione del prestigioso riconoscimento alla scrittrice e giornalista bielorussa Svjatlana Aleksievič...

“Ho sentito parlare di lei, ma devo confessare di non averla ancora letta. Rimedierò in fretta, perché sono curioso di scoprire il suo stile letterario, il suo coraggio e la forza delle storie che ha raccontato nei suoi libri“. Al telefono con ilLibraio.it, Dario Fo, l’ultimo premio Nobel per la letteratura italiano, commenta l’assegnazione del prestigioso riconoscimento alla scrittrice e giornalista bielorussa Svjatlana Aleksievič, perseguita dal regime del presidente Lukašenko.

Sottolinea Fo: “Nei suoi libri ha raccontato il dramma della guerra in Afghanistan o il disastro di Černobyl spesso attraverso storie di persone comuni. Credo che l’impegno ‘politico’ anche nel suo caso sia stato importante. Probabilmente, se con Franca non avessi combattuto tante battaglie, non avrei mai vinto quel premio. E ogni anno l’emozione per quel giorno d’autunno del 1997 risale in me. Quel che è certo, è che una volta ottenuto un riconoscimento del genere, non bisogna rilassarsi. So che ogni giorno devo meritarmi il Nobel”.

LEGGI ANCHE:


A Svjatlana Aleksievič il Premio Nobel per la letteratura 2015 – I particolari 

(Visited 6 times, 4 visits today)

Commenti