"Discorso di un albero sulla fragilità degli uomini" di Olivier Bleys è un romanzo che racconta la lotta tra umili e ricchi, operai e capitalisti, nella Cina contemporanea; allo stesso tempo, è una meditazione sul rapporto tra uomo e natura di fronte all'industrializzazione

Discorso di un albero sulla fragilità degli uomini (Edizioni Clichy) dello scrittore francese Olivier Bleys è un romanzo, finalista al Premio Goncourt 2015, ambientato nella Cina industriale contemporanea, che vede la povera famiglia Zhang, operai cresciuti con il mito di Mao, costretta a confrontarsi in una lotta impari con un gruppo di ricchi imprenditori che vogliono impossessarsi del quartiere. Gli Zhang sono però proprietari di un tesoro: l’ultimo sommacco o albero della lacca rimasto in città.

discorso di un albero sulla fragilità degli uomini
Discorso di un albero sulla fragilità degli uomini è anche una meditazione sui legami che uniscono l’uomo e la natura, simboleggiata dall’albero della lacca nel giardino della famiglia Zhang, che Olivier Bleys mette al centro del romanzo: “Il sommacco era vecchio. Quale poteva essere la sua età? Nessuno lo sapeva, ma un pallottoliere a sette file non sarebbe bastato a contarne gli anni. Probabilmente quell’albero aveva intrecciato i rami con tutti i drammi dell’ultimo secolo e le sue radici con i resti dei tanti villaggi sepolti nella zona. La corteccia portava le cicatrici delle baionette che vi erano state affilate sopra, cento anni prima, sia dai soldati cinesi che dai loro nemici giapponesi. Vi si leggevano le tracce di incendi e inondazioni del passato, le testimonianze di feste e di esecuzioni capitali, mentre affioravano qua e là, appena leggibili, alcuni caratteri scolpiti col coltello: forse i nomi di amanti scomparsi.”

l'uomo che piantava gli alberi

LEGGI ANCHE – Classici per ragazzi: “L’uomo che piantava gli alberi” in una nuova versione illustrata

Alla periferia di Shenyang, città industriale della Cina nord orientale, la famiglia Zhang vive miseramente in mezzo a fabbriche abbandonate. Eppure, Wei e i suoi possiedono un tesoro: l’ultimo albero della lacca sopravvissuto in città. Il loro sogno: diventare proprietari della loro piccola casa, in modo da onorare una promessa fatta ai parenti, sepolti sotto il famoso albero. Questo sogno sta per realizzarsi quando un grande progetto di estrazione minaccia improvvisamente la famiglia di espulsione. Tra l’umile famiglia di Wei e i rappresentanti del capitalismo cinese si ingaggerà allora una dura lotta. Discorso di un albero sulla fragilità degli uomini di Olivier Bleys è un racconto reale che rivisita l’impari lotta tra Davide e Golia, sullo sfondo delle violente trasformazioni della Cina contemporanea.

cedi la strada agli alberi

LEGGI ANCHE – “Cedi la strada agli alberi”: le poesie del “paesologo” Franco Arminio

(Visited 165 times, 165 visits today)

Commenti