Dopo aver lasciato Coconino Press, Igort ha fondato Oblomov: ora il 67% delle quote appartiene a La nave di Teseo - I dettagli sull'operazione

Nelle ultime settimane La nave di Teseo ha fatto parlare per la pubblicazione dei libri di Emmanuel Macron e Ferruccio de Bortoli. Ora, via Corriere della Sera, arriva l’annuncio dell’accordo con un nome importante del fumetto italiano, Igort. Quest’ultimo, dopo il divorzio da Coconino Press, ha fondato una nuova realtà editoriale, Oblomov edizioni.

La Nave, come ha spiegato Elisabetta Sgarbi, ha deciso di finanziare il progetto, e ora il 67% delle quote Oblomov appartiene alla Nave di Teseo, le restanti di Igort, che sarà “il responsabile delle scelte editoriali”. L’obiettivo è pubblicare circa 35 titoli l’anno, vista anche la crescita del mercato dei graphic novel. I due marchi avranno uno stand in comune al Salone del libro di Torino.

Igort ha anche stretto un accordo con Tunué, casa editrice specializzata in graphic novel, per ottimizzare le risorse nella logistica.

(Visited 779 times, 79 visits today)

Commenti