Anche voi siete tra quei lettori che non vedono l'ora di tornare a casa dal lavoro per immergervi nella lettura?

Sono tanti i lettori che non vedono l’ora di tornare a casa dal lavoro e immergersi nella lettura, dopo una giornata stancante. I libri,  anche la scienza lo ha confermato, fanno bene al corpo e alla mente e hanno un vero e proprio effetto antistress. Quindi non deve stupire se in tanti, alla sera, liberatisi dalle incombenze, non vedono l’ora di dedicarsi a questa attività.

leggere lettore anziano leggere allunga la vita

Ci sono però alcuni lettori che quasi smaniano per tornare a casa e mettersi a leggere e la “colpa”, se così possiamo definirla, è del libro a cui si stanno dedicando. Ci sono opere, infatti, che più di altre ci appassionano e ci permettono di trascorrere le giornate a fantasticare sulla loro continuazione. E ci sono anche lettori che si fanno avvolgere dalle storie. Così ne godono appieno, ma allo stesso tempo, proprio a causa di questo legame speciale, si trovano a posare il libro a malincuore.  Ovviamente, l’unico “effetto collaterale” di questa passione è non vedere l’ora che arrivi la sera per poter continuare la lettura in santa pace.

lettore libri leggere libro lettori

Perché sono davvero pochi (e fortunati) quei lettori che riescono a ritagliarsi degli spazi per i libri durante la giornata, piena di impegni. Per gli altri, non resta che trascorrere la giornata aspettando che sia sera, per poi immergersi nella lettura e continuare finché non si è davvero troppo stanchi.

leggere a letto lettore lettrice libri lettura

Oppure continuare a leggere nonostante la stanchezza e addormentarsi con il libro ancora in mano, un fenomeno che, come abbiamo già raccontato, accomuna molti lettori in giro per il mondo. Riconoscerli è facile: al mattino hanno le occhiaie, ma ne sono soddisfatti.

 

(Visited 1.646 times, 709 visits today)

Commenti