"La gente: viaggio nell'Italia del risentimento" di Leonardo Bianchi accompagna il lettore alla scoperta dell'Italia contemporanea, nel tentativo di analizzare le condizioni economiche, politiche e sociali che hanno dato forma al risentimento crescente

La gente: viaggio nell’Italia del risentimento (minimum fax) è il titolo del nuovo libro di Leonardo Bianchi, news editor di VICE Italia, giornalista che si occupa soprattutto di politica e attualità, anche sul suo sito, La Privata Repubblica. Ma risentimento nei confronti di chi?

La risposta, se non fosse abbastanza chiara nella prefazione, diventa evidente nel titolo del primo capitolo: K per Kasta. L’origine e l’evoluzione dell’arcinemico della gente. Risentimento nei confronti della casta politica, la classe intoccabile, la classe privilegiata.

la gente leonardo bianchi minimum fax copertina

Dieci anni dopo la pubblicazione del bestseller di Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella, La Casta. Così i politici italiani sono diventati intoccabili (BUR), Bianchi conduce il lettore in un’esplorazione dell’Italia degli ultimi anni, dalla nascita del MoVimento 5 stelle e ai Forconi, all’analisi di #9dicembre, il più improbabile movimento di protesta dell’Italia repubblicana (come si legge nel titolo del capitolo), nel tentativo di ricostruire il quadro di micro e macro eventi che sono andati a definire le condizioni economiche, politiche e sociali del paese in cui viviamo.

In apertura del libro si legge una citazione tratta dal romanzo di Emmanuel Carrère, Propizio è avere dove recarsi (Adelphi, traduzione di Francesca Bergamasco), che recita: “Va detto però che questo popolo, e chiunque abbia conosciuto quello autentico ve lo confermerà, non ha più niente di familiare: è stato sostituito. Non si sa chi sia questa gente”. Il libro di Leonardo Bianchi risolve il quesito, andando a definire la gente non nella sua collettività di individui, ma piuttosto identificandola con il fenomeno che ne incarna i tratti distintivi: il “gentismo”, caratterizzato proprio dal quel risentimento, palpabile nelle pagine del libro, che ha mosso ogni iniziativa, più o meno populista, analizzata nel saggio.

(Visited 216 times, 216 visits today)

Commenti