Rispetto all'Italia, si sa, l’editoria francese può contare su una forte base di lettori, ma i numeri del 2014 restano negativi: il settore dei libri per ragazzi registra le migliori performance. Male, invece, la non fiction. La sorpresa? I libri da colorare per adulti... - Tutti i dati

di M. Gualtieri per il Giornaledellalibreria

In occasione del Salone del libro di Parigi, che si è tenuto dal 20 al 23 marzo, l’agenzia di analisi di mercato GfK ha pubblicato i dati relativi all’andamento del settore editoriale all’ombra della Tour Eiffel nel corso del 2014. Il rapporto evidenzia i chiaroscuri di un settore che, nonostante le difficoltà, regge il colpo della crisi ma attraversa profondi mutamenti.
L’editoria francese può contare su una forte base di lettori: sono più di 26 milioni gli abitanti sopra i 15 anni ad aver acquistato almeno un libro l’anno scorso (in Italia sono 19,5). Tuttavia, la crisi si fa sentire anche Oltralpe, con un calo sia del volume d’affari (-1,3%, pari a 3,9 miliardi di euro), sia del numero di copie vendute (-1,4%, per un totale di 351 milioni di copie).
Perdite che solo in parte possono essere compensate dalla crescita del libro digitale, che con i suoi 8 milioni di download a pagamento (+60% rispetto al 2013) vede aumentare il proprio giro d’affari del 45% nel 2014 e vale oggi 64 milioni di euro.
Il calo del mercato francese non manca di preoccupare gli operatori del settore, essendo questo il quarto anno consecutivo che si chiude con il segno meno. Se poi si prende in considerazione l’intera decade 2005-2014 le trasformazioni delle abitudini di lettura diventano evidenti: il calo più drammatico lo ha subito il settore saggistica e non fiction, trainato verso il basso da dizionari, reference, carte e mappe, il cui consumo si è drasticamente ridotto con la diffusione delle risorse Web. Fatto pari a cento il volume di vendita di questo settore nel 2005, oggi è sceso al valore di 81, a fronte di un valore totale del mercato di 92.
In linea con quanto avviene anche nel nostro Paese, il settore per ragazzi sembra essere quello che registra le migliori performance: una crescita del +6,7% in gran parte dovuta al grande successo di due licenze a marchio Disney, Frozen – Il regno di ghiaccio e Violetta. Grazie alla grande visibilità ottenuta sulle superfici delle Gdo, nel 2014 i prodotti derivati da queste due licenze insieme hanno venduto 3,5 milioni di copie.
Nel settore invece della non fiction pratica sono stati i libri da colorare per adulti a rappresentare un vero fenomeno di mercato, con 150 titoli pubblicati e 1,7 milioni di copie vendute. Si tratta di pubblicazioni illustrate con motivi artistici o geometrici anche molto raffinati, che il lettore può colorare a piacimento con lo scopo di distrarsi e rilassarsi, scaricando lo stress. Tra i titoli di maggiore successo, Jardin Secret di Johanna Basford, pubblicato da Marabout, ha venduto 350.000 copie, su Amazon.fr è primo in classifica nella categoria Techniques de l’art e ha raccolto quasi 300 entusiastiche recensioni.

LEGGI ANCHE:

Dove, nel mondo, le ragazze leggono (molto) più dei ragazzi – La ricerca e la situazione in Italia

 

(Visited 31 times, 14 visits today)

Commenti