E' andato alla canadese Maggie MacDonnell il "Nobel della scuola": insegna agli Inuit, tra i ghiacci dell'Artico, e utilizzerà il milione di euro del premio per creare con gli alunni una fondazione che combatta il cambiamento climatico e difenda la loro terra...

E’ andato alla 37enne canadese Maggie MacDonnell il Global Teacher Prize, il cosiddetto “Nobel della scuola”, assegnato a Dubai al Global teacher forum della Varkey Foundation.

Maggie insegna agli Inuit, e utilizzerà il milione di euro del premio per creare con gli alunni una fondazione che combatta il cambiamento climatico e difenda la loro terra. Intervista da Repubblica racconta di esser nata in una comunità agricola della nuova Scozia accanto ad una riserva indiana. Dopo laurea, master e anni di Africa, la scelta di trasferirsi tra i ghiacci dell’Artico, tra ragazzi che “vivono un disagio profondo, sospesi in mezzo a due culture: un passato di tradizioni e il colonialismo”.

Nell’intervista l’insegnante spiega anche di aver puntato su “sport e attività sociali. Per pensare a un domani devono riconquistare la stima di se. Per abbandonare droga e alcol devono volere un corpo che funzioni”.

(Visited 399 times, 7 visits today)

Commenti