Il presidente di Rcs Urbano Cairo conferma le voci legate a un possibile progetto librario, che dovrebbe vedere la luce "nei prossimi mesi"

Il presidente di Rcs Media Group Urbano Cairo conferma le voci legate a un possibile progetto dedicato ai libri, che dovrebbe vedere la luce “nei prossimi mesi”. Il nome della nuova casa editrice potrebbe essere “Solferino 28”, anche se Cairo non conferma.

L’editore ha spiegato: “i stiamo pensando, anche se fino a fine dicembre 2018 abbiamo limiti di non concorrenza con Mondadori dopo la cessione dei libri, che come sapete non avrei mai fatto: abbiamo un limite di circa 110 titoli all’anno, ma se sono 110 bestseller…”. Cairo ha proseguito: “All’attività libraria ci tengo, la ritengo molto importante”.

Al Corriere della Sera Cairo dichiara inoltre che la nuova casa editrice e la sua Cairo editore, che da anni pubblica anche libri, resteranno separate. Il presidente del Torino, dunque, continua a credere nell’importanza della “concorrenza interna”. Tra l’altro, la nuova casa editrice punterà su generi come “narrativa italiana e straniera di qualità, saggistica e varia”.

(Visited 396 times, 398 visits today)

Commenti