Come sono cambiati i libri nel tempo e cosa li rende tali…

di Redazione Il Libraio | 13.02.2017

Cosa rende un libro speciale e diverso da qualsiasi altro oggetto? La carta? Le parole stampate? Il dorso o la rilegatura? Un video illustrato prova a spiegarlo, ripercorrendone la storia


Cosa rende un libro speciale e diverso da qualsiasi altro oggetto? Diverso da un quaderno, per esempio, ma anche da un manoscritto o da una fanzine fatta in casa?
Di sicuro la storia raccontata rende speciale un libro ma, contenuti a parte, quali sono lo caratteristiche che definiscono un oggetto come “libro”?
libri-antichi1
Julie Dreyfuss, dopo essersi posta lei stessa la domanda, ha iniziato una lunga ricerca sfociata in una Ted Ex, un video in cui spiega, a suo parere, l’unicità del libro e le caratteristiche che lo rendono tale.
Tramite le illustrazioni di Patrick Smith, il video ripercorre la storia del libro e della carta, a partire dai codici, i progenitori dei volumi conosciuti oggi. Pagine unite da una rilegatura semplice. Questi sono gli elementi che rendono speciale un libro?

Forse la caratteristica alla base del libro è la stampa, inventata da Gutenberg nel 1455. E le font create in seguito alla stampa a caratteri mobili, che usiamo ancora oggi, come il Times New Roman.
La carta invece? Introdotta solo nel 1600 in Europa come supporto su cui stampare i libri, ora è una delle caratteristiche più importanti e amate. Chi non ha mai sentito parlare dell’odore dei libri, che deriva proprio dalla decomposizione delle sostanze organiche che compongono la carta?
restauratore di libri
I dorsi dei volumi, sono anche questi un particolare importante. Nati squadrati per rendere il libro più facile da impilare, spostare… Sono diventati arrotondati per rovinarsi di meno con l’uso. Il problema dei dorsi quadrati (e rigidi), ancora in uso nelle edizioni “economiche” o paperback, è che spesso “cedono” con conseguenti pagine che si staccano.
Il video di Dreyfuss, ripreso anche dal sito ebookfriendly, in quattro minuti ripercorre tutto questo e molto altro, in un viaggio che ci porta dal 1000 avanti Cristo ai giorni nostri. Unisce codici, manoscritti, tavolette di legno, cartapecora… in un viaggio alla scoperta del libro e dell‘essenza che lo rende un oggetto così speciale e unico.


LEGGI ANCHE – Chi è e cosa fa il restauratore di libri