il libro

La figlia del podestà

I libri di Vitali si leggono d’un fiato... sono densi di dettagli: quelli che la memoria conserva facendoci sorridere. Non è poco.
Giovanni Pacchiano, «Il Sole 24 Ore»
Un amore contrastato, un podestà ambizioso, un sogno aeronautico: la comicità contagiosa e l’intreccio appassionante di un autentico narratore
 
Venerdì mattina il prevosto uscì sull’altare e con uno sguardo fece l’appello dei presenti.
Evangelia Priola non c’era.
Tirò un sospiro di sollievo. Quindi si girò e iniziò a celebrare.
Nemmeno al momento della comunione la moglie del podestà era in chiesa.
Bene, pensò il prevosto.
Se la trovò davanti in sacrestia.
Era entrata dalla porta che dava accesso al coro.
«Come mai qui?» sbottò il prevosto.
«Devo parlarvi», squittì la donna.
«Cosa succede?» chiese il sacerdote.
«Renata.»
Ahia!, pensò il prete.
 
Bellano è in gran subbuglio. Con apposita delibera, Agostino Meccia, l’autorevole podestà della cittadina affacciata sul lago, ha deciso di perseguire un progetto assai moderno e ambizioso: una linea di idrovolanti che collegherà Como, Bellano e Lugano, darà lustro alla sua amministrazione, attirerà frotte di turisti e farà schiattare d’invidia i comuni limitrofi.
Tutto sembra filare liscio, in quel placido e fascistissimo 1931. Anche se c’è un problema: per le casse di un piccolo comune l’investimento sarà enorme, e oltretutto l’idrovolante dovrà essere debitamente collaudato. E poi Renata, la figlia del podestà: fino a ieri era solo una bambina, ora è diventata così strana, non avrà mica qualche nuovo capriccio?
Con la sua ormai ben nota abilità, Andrea Vitali racconta un altro episodio della saga di Bellano: racconta la vita di paese, con i suoi amori e i suoi scandali, le sue carriere e le sue dinastie, e i pettegolezzi che s’inseguono generazione dopo generazione; e attraverso questo microcosmo racconta anche la storia del nostro paese, i suoi sogni di modernità e le sue inerzie, i suoi vizi e le sue virtù, pressoché immutabili attraverso i decenni. Ma soprattutto i romanzi di Andrea Vitali sono un piacere per il lettore, grazie alla capacità di cogliere e far vivere personaggi e paesaggi, la sapienza nel costruire le trame, un ritmo narrativo sempre vivace e godibile.
Titolo
La figlia del podestà
ISBN
9788811673514
Autore
Collana
Casa Editrice
GARZANTI
Dettagli
372 pagine, Brossura
Prezzo di questa edizione cartacea
In libreria il

08/06/2017

Citazioni più amate

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
Almeno il cappello

Almeno il cappello

A. Vitali

La piccola fanfara di Bellano, le aspirazioni e le ambizioni personalidelle autorità e di un musicista dilettante,gli intrecci…

Un amore di zitella

Un amore di zitella

A. Vitali

A Bellano, la dattilografa del comune si sposa!È caccia al fantomatico fidanzato… «Il custode del

Il procuratore

Il procuratore

A. Vitali

Il procuratore è il romanzo d’esordio di Andrea Vitali ed è già l’opera di un autore maturo, che sa creare e raccontare…

La figlia del podestà

La figlia del podestà

A. Vitali

Un amore contrastato, un podestà ambizioso, un sogno aeronautico: la comicità contagiosa e l’intreccio appassionante…

DISPONIBILE A MILANO
IN LIBRERIE ADERENTI AL SERVIZIO LIBRICITY

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.