il libro

La spiaggia di quarzo

La scrittura di Anna Maria Flachi si abbandona tutta alla potenza evocativa dei personaggi più che alla ricerca di uno stile peculiare: la semplicità, la linearità, la spontaneità trovano riscatto nel saper dominare i salti temporali, nel restituire non figurine ma figure in carne e ossa.
La Repubblica
Dopo anni di lontananza, Alessia torna nella terra dov’è nata, la Sardegna, e a una spiaggia che le è molto cara. Il contatto con i bianchi granelli di quarzo la riporta indietro nel tempo, al ricordo di un’estate che ha segnato indelebilmente la sua vita, un’estate degli anni Ottanta, quando le ragazzine leggono Cioè e appendono in camera i poster di Miguel Bosé. Alessia ha un’amica del cuore, Mariella, e a quattordici anni le amicizie sembrano destinate a durare per sempre. Mentre lei è studiosa, timida e un po’ goffa, Mariella è già civettuola e disinvolta, e Alessia stenta a credere che la voglia con sé in una breve vacanza che segna la conclusione delle scuole medie. La prima estate con il motorino, il Sì Piaggio rosso fiammante che Alessia si guadagna raccogliendo pomodori nei campi di uno zio, pegno da pagare per l’ingresso nel mondo degli adulti. Loro due da sole, lontane dai genitori, in uno di quei casotti sulla spiaggia che gli isolani usano per godersi il loro mare. Il primo assaggio di libertà, con la scoperta del corpo, il desiderio di spiccare il volo e la paura di essere se stessa, il bisogno di rivelare i propri sentimenti che si mescola al timore di essere fraintesa, allontanata, tradita.
Intorno alle due protagoniste, tutto un mondo di personaggi che raccontano un intreccio di temi fortemente legati alla terra sarda: il profondo attaccamento alle tradizioni, il dramma dei rapimenti, il paesaggio ferito di un’isola che non vuole avere padroni.

Titolo
La spiaggia di quarzo
ISBN
9788860889379
Autore
Collana
Casa Editrice
GUANDA
Dettagli
238 pagine, Brossura
Prezzo di questa edizione cartacea

Citazioni più amate

«"Fuori la spiaggia e i casotti erano ancora avvolti dall’oscurità. Sfrangiate striature rosse laceravano l’orizzonte, quasi che il giorno volesse strappare la notte al cielo, e il cielo, così…»

A. Falchi

La spiaggia di quarzo

L’isola delle lepri

L’isola delle lepri

A. Falchi

In una Sardegna selvatica e piena di luce, si consuma l’iniziazione alla vita di un bambino, figlio di una guardia penitenziaria,…

La spiaggia di quarzo

La spiaggia di quarzo

A. Falchi

Dopo anni di lontananza, Alessia torna nella terra dov’è nata, la Sardegna, e a una spiaggia che le è molto cara. Il contatto…

recensioni

  • bello, dolce, commovente, il libro ti coinvolge dall'inizio alla fine portandoti indietro nel tempo. E' scritto in maniera semplice e fluente, i personaggi sono veri, autentici; adolescenti con la voglia di iniziare a vivere i primi momenti di liberta' e spensieratezza, ma che si trovano a dover afffrontare le prime delusioni. Dalle descrizioni degli splendidi paesaggi sardi, la sensazione e' di trovarsi nei luoghi dove si svolge la storia e sentirne i profumi anche senza esserci mai stati. il libro ti regala forti emozioni e ti fa riflettere. ovviamente da leggere.

DISPONIBILE A MILANO
IN LIBRERIE ADERENTI AL SERVIZIO LIBRICITY

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.

Quali sono i libri che ti emozionano?

Rimani sempre aggiornato
sulle ultime uscite dei tuoi generi preferiti.

Iscriviti alla newsletter personalizzata

(Visited 1 times, 1 visits today)