il libro

Quello che non ti ho mai detto

«Un esordio di grande potenza, una scrittura brillante e precisa: Celeste Ng strega il lettore fin dalla prima pagina con il mistero della morte di Lydia».
«The Huffington Post»
«Uno struggente romanzo d’esordio sull’integrazione, sul non detto che toglie il fiato, sulle aspettative. E sul rischio che non vorremmo ma corriamo tutti: imprigionare per troppo amore un figlio dentro sogni non suoi».
«Marie Claire»
«Un formidabile romanzo d’esordio che esplora equivoci e segreti di una famiglia mista america».
«D - la Repubblica»
«Celeste Ng scrive meravigliosamente e sa creare personaggi così veri che vorremmo toccarli».
«Elle»
«Celeste Ng è bravissima… Un romanzo interessante che desta sensazioni di lettura niente affatto convenzionali».
Elena Loewenthal, «ttL - la Stampa»
UN ROMANZO DA OLTRE 150.000 COPIE VENDUTE NEGLI STATI UNITI, TRADOTTO IN 16 LINGUE.

Libro dell’anno per New York Times Review of Book, Huffington Post e Time Out New York


È una scena che abbiamo visto spesso al cinema e nelle serie TV: la madre apre la porta della camera della figlia e la trova vuota, il letto intatto. Si teme subito il peggio. Si chiede agli amici, ai vicini, poi si chiama la polizia. La sedicenne Lydia Lee viene ritrovata morta, annegata nel lago vicino a casa: è stata uccisa? E da chi? Oppure si è trattato di un incidente? Perché è uscita di notte? Tutte domande che continuano a tenere il lettore con il fiato sospeso, come in un romanzo giallo. Ma presto altre domande si insinuano nella sua mente, molto meno esplicite ma altrettanto inquietanti. Siamo in una cittadina del Midwest, in una famiglia normale, tranne che per la sua composizione: Marylin, la madre americana, James, il padre di origine cinese. Man mano che l’autrice toglie, con estrema delicatezza, un velo dopo l’altro alla loro storia, di coppia e individuale, il lettore continua a interrogarsi. Anche se ben presto emerge il vero volto dell’«assassino»: il razzismo. Esplicito quello della madre di Marylin, che ha troncato ogni rapporto con la figlia dopo il suo matrimonio; sottile e mai espresso quello di Marylin stessa; strisciante e ipocrita, ma letale, quello della cittadina che ospita la famiglia senza mai veramente accoglierla. Il «non detto» è quello dei genitori di Lydia, e l’adolescente non ne è la sola vittima. Le ragioni complesse della sua morte emergeranno alla fine, ma non meno disastroso è l’effetto che quel silenzio ha avuto sugli altri due figli, un diciottenne pronto a partire per Harvard, e una bambina molto attenta alle dinamiche della famiglia e della città.
Quello che rende eccezionale questa storia, e ne spiega l’enorme successo negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, è il talento dell’esordiente Celeste Ng nel «dire» e «non dire», nello svelare senza inutile enfasi le radici profonde di una tragedia famigliare solo in apparenza ordinaria.
Titolo
Quello che non ti ho mai detto
ISBN
9788833926872
Autore
Collana
Casa Editrice
BOLLATI BORINGHIERI
Dettagli
268 pagine, Brossura
Prezzo di questa edizione cartacea

Citazioni più amate

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
Quello che non ti ho mai detto

Quello che non ti ho mai d…

C. Ng

È una scena che abbiamo visto spesso al cinema e nelle serie TV: la madre apre la porta della camera della figlia e la…

Quello che non ti ho mai detto

Quello che non ti ho mai d…

C. Ng

UN ROMANZO DA OLTRE 150.000 COPIE VENDUTE NEGLI STATI UNITI, TRADOTTO IN 16 LINGUE. Libro dell’anno per New York Times

goodreads

Qui potrai visualizzare le recensioni di GoodReads.

DISPONIBILE A MILANO
IN LIBRERIE ADERENTI AL SERVIZIO LIBRICITY

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.

Quali sono i libri che ti emozionano?

Rimani sempre aggiornato
sulle ultime uscite dei tuoi generi preferiti.

Iscriviti alla newsletter personalizzata

(Visited 126 times, 38 visits today)