il libro

Ti seguirò fuori dall’acqua

L‘esperienza di un genitore che si rende conto in sala parto che da quel momento la vita non sarà più la stessa. «Una sventura? No, la cosa più bella che potesse capitare»
Alessandro Sala, Corriere della Sera Clicca e leggi l‘articolo completo
La storia straordinaria e insieme normale di una famiglia alle prese con l‘incredulità, il dolore e poi la scoperta di una felicità inaspettata.
Elisabetta Rosapina, Corriere della Sera - la Lettura Clicca e scarica l‘articolo completo
In questo libro racconto i primi tre mesi di vita con mio figlio, fra incubatrici, fili, sonde, sapone, soprascarpe, guanti e luci artificiali. Un bimbo prematuro e inatteso, sistemato in neonatologia. Forse è un romanzo, forse no, non importa. Descrivo solo i primi tre mesi perché mi sono parsi fondamentali. È lì che si è deciso cosa sarebbe stato della sua e della mia vita. Se una disgrazia o un’avventura. Mio figlio è affetto dalla Sindrome di Down. Ho cominciato un lungo, appassionato, rabbioso dialogo con lui, ‘colpevole di non corrispondere alle mie aspettative. Prima di lui, ero un uomo di ‘velocità’. Ottenevo successi nello sport e nel lavoro. Frequentavo gente di successo. Consideravo il dolore l’espressione materiale della sconfitta e dell’infelicità, me ne tenevo distante. Attraverso mio figlio ho capito tante cose. Le sue iniziali difficoltà mi hanno aperto il cuore e insegnato la modestia e il rispetto per ogni creatura. Oggi non fuggo più, e questa reputo sia la più grande conquista della mia vita. Intendo dire che, se in qualche modo ho messo al mondo mio figlio, lui per certo, attraverso la prova che ha accompagnato la sua nascita, mi ha rimesso nel mondo della vita. Un vita lenta. L’unica vita che ha un senso vivere, per quanto banale tutto questo possa apparire ai più. Chi non ama non vive, e non si può pensare di amare tenendosi lontani dalla sofferenza, ed è l’unica arma che abbiamo per vincere la paura: per diventare, per quel che ci è concesso, uomini di coraggio. Ho avuto la ventura di diventare padre di una fragilità: questo mi ha obbligato a un cambiamento. Sono stato costretto ad appropriarmi di una ricchezza d’umanità che non mi sarà mai più tolta. Bene, ho scritto questo libro per passare agli altri un’esperienza, quella dell’accogliere la debolezza, la fragilità e l’imperfezione, perché si vince attraversando il mondo insieme ai deboli. Buona lettura Dario Fani
Titolo
Ti seguirò fuori dall’acqua
ISBN
9788867159222
Autore
Collana
Casa Editrice
SALANI
Dettagli
176 pagine, Brossura
Prezzo di questa edizione cartacea

Citazioni più amate

«Finché ci sarai, io sarò con te. E ci sarò non per testimoniare la tristezza di una vita difficile, ma la gioia infinita della tua resistenza.»

D. Fani

Ti seguirò fuori dall'acqua

Ti seguirò fuori dall’acqua

Ti seguirò fuori dallR…

D. Fani

Una storia esemplare che racconta di una nascita inattesa e dal passaggio da figlio immaginario, sognato per nove mesi, a figlio…

Ti seguirò fuori dall’acqua

Ti seguirò fuori dallR…

D. Fani

In questo libro racconto i primi tre mesi di vita con mio figlio, fra incubatrici, fili, sonde, sapone, soprascarpe, guanti e…

DISPONIBILE A MILANO
IN LIBRERIE ADERENTI AL SERVIZIO LIBRICITY

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.

Quali sono i libri che ti emozionano?

Rimani sempre aggiornato
sulle ultime uscite dei tuoi generi preferiti.

Iscriviti alla newsletter personalizzata

(Visited 155 times, 82 visits today)