il libro

PIER PAOLO PASOLINI. POLEMICA POLITICA POTERE

“NULLA È PIÙ ANARCHICO DEL POTERE: IL POTERE FA CIÒ CHE VUOLE E CIÒ CHE VUOLE È COMPLETAMENTE ARBITRARIO O È DETTATO DA NECESSITÀ DI CARATTERE ECONOMICO CHE SFUGGONO ALLA LOGICA COMUNE.”

“CREDO CHE NESSUNO IN NESSUNA SOCIETÀ SIA LIBERO E CHE QUINDI L’OPERA DI OGNI ARTISTA SIA PER FORZA UN’OPERA DI CONTESTAZIONE.”
PIER PAOLO PASOLINI

Un documento rimasto riservato per quarant’anni, ora finalmente ora finalmente offerto da Cinemazero ai lettori: ecco i testi delle conversazioni registrate nel lungo periodo di amicizia tra il fotografo, regista e giornalista americano-tedesco Gideon Bachmann e Pier Paolo Pasolini, dall’esordio alla regia con "Accattone" alla sua ultima fatica, "Salò o le 120 giornate di Sodoma", un film, secondo Pasolini, “che vuole essere attuale” e che nello stesso tempo è “un mistero, una sacra rappresentazione. Per questo molto enigmatico”. E “guai se fosse capito”.
Trovano posto fra queste pagine i temi fondamentali di tutta l’opera pasoliniana, articolati in progressione cronologica, sotto le tre macrocategorie di Polemica, Politica, Potere, quest’ultimo inteso in senso ampio e lucidamente analizzato nelle sue infinite sfaccettature e nei rapporti con l’arte, la società, la Chiesa e la religione, il linguaggio, la poesia, i film...
Ecco l’Italia degli anni Sessanta e Settanta, lo sviluppo sfrenato e il mancato progresso, la finta libertà dei giovani, vittime inconsapevoli dell’unica ideologia rimasta che tutto corrode: il consumismo.
Sono parole di ieri misurate per l’oggi, che testimoniano nella loro nettezza e icasticità la passione e la tenacia di un uomo che fino all’ultimo non ha mai rinunciato al suo apostolato di artista, alla forza del pensiero. A volte con rabbia, non senza delusione. Una lezione per tutti.
Le fotografi e di Bachmann e della sua compagna Deborah Beer che arricchiscono il testo sono un altro documento essenziale di un percorso fatto di amicizia e costante impegno intellettuale.

Gideon Bachmann, amico di Pasolini dal 1961, sarà al suo fianco da allora fino alla morte. Regista (vincitore anche di un Leone d’Argento alla Mostra del Cinema di Venezia), giornalista, critico cinematografico, ma soprattutto fotografo, durante tutto il suo legame di amicizia con Pasolini, lo intervista con costanza, scattando anche una mole impressionante d’immagini, la maggior parte inedite e qui proposte solo in minima parte, custodita a Pordenone da Cinemazero.
Titolo
PIER PAOLO PASOLINI. POLEMICA POLITICA POTERE
ISBN
9788861907898
Autore
Collana
Casa Editrice
CHIARELETTERE
Dettagli
176 pagine, Brossura
Prezzo di questa edizione cartacea

Citazioni più amate

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
PIER PAOLO PASOLINI. POLEMICA POLITICA POTERE

PIER PAOLO PASOLINI. POLEM…

G. Bachmann

“NULLA È PIÙ ANARCHICO DEL POTERE: IL POTERE FA CIÒ CHE VUOLE E CIÒ CHE VUOLE È COMPLETAMENTE ARBITRARIO O È DETTATO…

goodreads

Qui potrai visualizzare le recensioni di GoodReads.

DISPONIBILE A MILANO
IN LIBRERIE ADERENTI AL SERVIZIO LIBRICITY

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.

Quali sono i libri che ti emozionano?

Rimani sempre aggiornato
sulle ultime uscite dei tuoi generi preferiti.

Iscriviti alla newsletter personalizzata

(Visited 167 times, 52 visits today)