«Maestra ha una protagonista di un’energia e una complessità morale che la avvicinano a grandi eroine della narrativa.»
The New York Times
«La quarantenne storica dell'arte Lisa Hilton svela un segreto sensazionale: ha scritto un thriller veramente sorprendente.»
Daily Mail
«Maestra è un romanzo incalzante, dominato da una protagonista geniale, astuta, letale, e totalmente in controllo della propria esistenza. Un romanzo imprevedibile, dalle mille sfaccettature. Perfetto per un grande film.»
Amy Pascal, Pascal Pictures
«Sarà il libro di cui parleremo quest’anno. Una scoppiettante sorpresa dalla prima all'ultima pagina, un intrattenimento di alta qualità scritto da qualcuno che sa scrivere.»
Enrico Franceschini, D di Repubblica
«Il primo volume di una trilogia che sarà un film di Hollywood, ma che prima diventerà un caso: da una parte quelli che non lo lasceranno fino all'ultima pagina, dall'altro quelli che, scandalizzati, lo metteranno giù.»
Antonella Bussi, Vanity Fair
«Libera, forte, sicura di sé e del suo corpo. Crudele con gli uomini che vorrebbero sfruttarla. Sfrontata nel pretendere l'erotismo che vuole. Judith, l'eroina creata da Lisa Hilton, vi sorprenderà.»
Antonella Fiori, F
«Judith Rashleigh, la protagonista del thriller erotico Maestra di Lisa Hilton, è una ventenne spregiudicata che gestisce il corpo con libertà e usa gli uomini per avanzare economicamente e socialmente. In Maestra non c'è spazio per i sentimenti ed è sempre la protagonista a tenere in mano la regia.»
Corriere della Sera
Londra, giorno. Judith Rashleigh è una giovane e inappuntabile assistente presso una prestigiosa casa d’aste.
Londra, sera. Judith arrotonda il suo magro stipendio lavorando in un club esclusivo per soli uomini, lasciandosi educatamente adorare per la propria bellezza e fingendo di sorseggiare champagne.
Londra, notte. Judith può essere finalmente se stessa. E il sesso è il suo momento di abbandono. Libero, intenso, spregiudicato.
Judith è intelligente, colta, determinata e ambiziosa. Sa bene come mettersi in gioco e fino a che punto. Sa come vestirsi, come parlare, come recitare al cospetto dei potenti. Ha imparato a rispettare i ruoli, a fare la brava ragazza.
Ma quando, dopo essere stata ingiustamente licenziata in tronco, Judith vede tutti i suoi sogni andare in frantumi, improvvisamente capisce come vanno le cose nella realtà.
Non le rimane che rivolgersi a una sua vecchia amica. Un’amica che l’ha aiutata a camminare sempre a testa alta no¬nostante le avversità. Un’amica che l’ha sempre sostenuta nei momenti difficili. Un’amica che una brava ragazza come lei non dovrebbe avere: la rabbia.
Ed è proprio spinta dalla rabbia che Judith lotta per ottenere vendetta, usando ogni mezzo a disposizione: l’astuzia, il sesso e, quando necessario, anche l’omicidio.
Perché sono stati loro a iniziare… Ma sarà lei a mettere la parola fine.


Breve storia del caso editoriale dell’anno
Aprile 2015 Alla London Book Fair tutti parlano di un manoscritto ad altissimo tasso di eros e adrenalina. Longanesi è tra i primi editori al mondo a leggerlo e il primo ad aggiudicarselo. Da quel momento, Maestra diventa il titolo più conteso della fiera.
Maggio 2015 Sono ben 38 i Paesi che hanno acquistato i diritti di traduzione del manoscritto. E la Columbia Pictures ha già annunciato che porterà il romanzo sul grande schermo.
Estate/Autunno 2015 Trapelano le prime notizie sull’autrice, che mettono in evidenza una profonda cultura artistica e un grande charme, mentre da tutto il mondo arrivano i giudizi entusiastici di chi ha letto il romanzo in anteprima: «Un personaggio sexy, intelligente e meravigliosamente spietato», «Un’eroina unica, diversa da tutte le altre», «Un thriller che va ben oltre l’erotico».
Gennaio 2016 Mesi prima della pubblicazione, per i media di tutto il mondo Maestra è già il caso editoriale dell’anno.
Marzo 2016 Il romanzo esce nel Regno Unito, balza subito al primo posto della classifica e occupa le prime pagine dei principali giornali inglesi.
Aprile 2016 Seguono Stati Uniti, Spagna e Francia, dove entra subito in top ten.
2 maggio 2016 Maestra esce finalmente anche in Italia.

Titolo
Maestra
ISBN
9788830444430
Autore
Collana
Casa Editrice
LONGANESI
Dettagli
400 pagine, Cartonato
Prezzo di questa edizione cartacea

Citazioni più amate

«Da qualche parte ho letto che la relazione di causa-effetto serve a esorcizzare il caso, la paura e lo sgomento degli umani di fronte all'inquietante incertezza della sorte. (...) Ma le scelte…»

L. Hilton

Maestra

Domina

Domina

L. Hilton

IL NUOVO ROMANZO DELL'AUTRICE DI MAESTRAIL BESTSELLER CHE HA SEDOTTO I LETTORI DI TUTTO IL MONDOIntelligente, colta,…

Maestra

Maestra

L. Hilton

Judith è sexy, è intelligente, è spietata ed è molto, molto pericolosaLondra. Judith Rashleigh è…

Maestra

Maestra

L. Hilton

Londra, giorno. Judith Rashleigh è una giovane e inappuntabile assistente presso una prestigiosa casa d’aste. Londra, sera.…

recensioni

  • Non eccelso sono riuscito a leggerlo tutto nonostante mi sia venuta la tentazione di abbandonarlo a metà. Un po' troppo ovvio e banale. La protagonista usa la seduzione per raggiungere la ricchezza non la fama, storia quindi scontata piena di retorica. Un paio di tacchi alti una gonna sopra il ginocchio, biancheria intima ricercata, qualche accavallamento di gambe con il vedo ma non vedo e voila' les juex sont faits

  • C'è stato un errore nell'invio della valutazione.

  • Judith è una donna di ventisette anni bella, colta, elegante e molto ambiziosa. Ritiene che "per avere accesso alle cose giuste occorre stare in mezzo a chi le possiede". Ha un'unica vere amica La Rabbia, sua forza e suo rifugio. Vive il sesso senza tabù, in assoluta e moderna libertà, e quando serve lo usa per raggiungere i suoi obiettivi. Ha la stessa tenacia e fierezza di Artemisia Gentileschi, grandissima artista del Seicento, ed è anche grazie alle sue opere che impariamo a conoscere sempre più la protagonista. Fin qui non si può che essere colpiti dalla maestria di Lisa Hilton eppure, nonostante l'interessante protagonista, i luoghi meravigliosi, i dettagli e i temi scelti con cura e lo stile elegante dell'autrice, il romanzo ha una grande pecca: non ci emoziona. Nessuna scarica di adrenalina, nessuna forma di empatia, nessun moto di disgusto...sembra quasi di non stare leggendo un romanzo ma un freddo resoconto di eventi potenzialmente ad alto tasso emotivo. Inoltre, ciò che spesso rende un romanzo un buon romanzo è il rispetto del criterio della verosimiglianza e purtroppo, in alcuni passaggi fondamentali, il lettore rimane perplesso. Per esempio, non si può di fronte al primo omicidio non chiedersi come sia possibile che una giovane assistente di una famosa casa d'aste si trasformi in una killer professionista. Possono davvero bastare la lettura dei thriller o un tutorial a rendere una donna un'assassina professionista? Quel primo efferato omicidio descritto in quel modo proprio non torna. Ed è possibile che il suo ex capo non la riconosca solo perché è incredibilmente elegante e sicura di sé? In fondo stiamo parlando dello stesso uomo che l'ha licenziata cacciandola in malo modo e della stessa donna che secondo altri ha un viso che si ricorda facilmente. E potrei andare avanti... Sicuramente, il romanzo di Lisa Hilton si distingue nella marea di libri che escono ogni settimana e certamente è una buona lettura di intrattenimento per i lettori occasionali, ma a quelli forti rimane la sensazione di un'occasione sprecata. Laura Castaldo

  • Da Pegasus

    Non è proprio un granché. Trama non molto complessa, poco articolata. Alcuni passi sono alquanto noiosi, sembra che non vadano a parare da nessuna parte. Nonostante i suoi aspetti negativi il libro riesce comunque ad indurre il lettore a terminare la lettura. Nel complesso direi buono anche se un po' banale.

  • Anche no!! Decisamente non rispecchia le aspettative! "Glamour" dice: "un thriller di prim'ordine..."ma dai...non ha niente di thriller..un porno con buttati dentro un paio di omicidi! L ho abbandonato a metà..cosa che non mi succede quasi mai!

  • Anch'io purtroppo mi sono lasciata ingannare dalla pubblicità, giudizio del tutto negativo. Era tanto che non leggevo un libro così brutto, per dirlo con un semplice aggettivo. Trama molto più che banale, personaggi privi di qualsiasi caratterizzazione. Secondo me "Maestra" non ha niente del best seller e del thriller, ma la cosa più deludente è che non mi ha trasmesso alcuna emozione.

  • Non perdete tempo! Senza inizio ne coda. Passi il voler cavalcare l'onda delle 50 sfumature (anche se secondo me ormai ne abbiamo avuto abbastanza) ma questo è decisamente porno, nn ha una trama e sfocia pure nell'inverosimile! Ma daaaaiii...purtroppo nonostante io sia un'accanita lettrice e di solito nn cado in questi gochetti mi sono lasciata suggestionare dalla pubblicità!

  • Una stella ... non di più!!!. Questo libro è la chiara conferma che la pubblicità è l'anima del commercio e che a volte, anche lettori esperti come me, cascano in quel turbinio di emozioni ingiustificate, costruite su una copertina e facili recensioni di lettori sfuggevoli, che lo portano ad acquistare libri insulsi, freddi, antitesi del romanzo letterario. Ma forse sono soltanto io, abituato a leggere gli scrittori "veristi" che disegnano la realtà, senza bisogno di porno-racconti, a rimanere così deluso da un best-seller (di cui sconosco il motivo ovvero ora lo capisco) del momento.

  • Mi sono imbattuta in "Maestra" per pura casualità e ne sono stata attratta come una calamita, tant'è che ho letto solo le prime due o tre righe della sinossi prima di acquistarlo. Se potete fate lo stesso, lasciatevi trasportare dolcemente nella storia senza sapere, renderà questo piccolo capolavoro indimenticabile. Maestra è infatti un romanzo brillante, scritto con cura e ricco di dettagli. I luoghi, le persone e le situazioni sono descritte con così tanta enfasi e convinzione che una volta chiuso il libro ci sembrerà di aver davvero vissuto questo viaggio. In una Londra dei giorni nostri Judith, la protagonista, viene assunta in una prestigiosa casa d'arte e la convinzione di avercela fatta si fa spazio dentro al suo cuore languida e bugiarda come la scritta "senza zucchero" sulla scatola delle caramelle. Non serve molto tempo prima che si renda conto di essere trattata come una serva e di non aver considerazione alcuna. È in questa atmosfera di sottomissione e delusione che incontra Leanne, un tempo compagna di scuola e ora Entrenoise in un locale per soli uomini. Questo incontro darà una svolta alla vita della nostra protagonista, trascinandola in una serie di casuali eventi che metteranno alla prova se stessa e la parte più oscura di lei, forse in agguato accovacciata nella sua ombra da tutta la vita. Questo libro è come un percorso che parallelamente compie due tragitti, esteriormente Judith attraversa la Francia, l'Italia e la Svizzera mentre dentro di se la sua oscurità, la sua migliore amica Rabbia -come la chiama lei- ruggisce, evolve, cresce e scalpita nella gabbi dorata della sua coscienza. Ma riuscirà a liberarsi? Tra scorci erotici e quadri prestigiosi, sangue e sotterfugi è facile lasciare che le 400 pagine scorrano fin troppo velocemente. Mai volgare, mai esagerata, assolutamente imprevedibile nella trama, Lisa Hilton è sicuramente una donna che ha lasciato in me qualcosa con questo libro. Prima di tutto la scalpitante attesa del prossimo capitolo della saga. Azzurra Carnevale

goodreads

Qui potrai visualizzare le recensioni di GoodReads.

DISPONIBILE A MILANO
IN LIBRERIE ADERENTI AL SERVIZIO LIBRICITY

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.

Quali sono i libri che ti emozionano?

Rimani sempre aggiornato
sulle ultime uscite dei tuoi generi preferiti.

Iscriviti alla newsletter personalizzata

(Visited 1 times, 1 visits today)