il libro

Racconti neri

In questo libro di Marco Vichi si ritrovano le sue atmosfere e i suoi personaggi, e quella sua capacità di farsi ascoltare mentre narra vicende quotidiane e terribili dove all’improvviso qualcosa si incrina, un meccanismo si inceppa, e a poco a poco tutto diventa follia, assurdità, mistero, fino al piccolo, spesso del tutto inaspettato colpo di scena finale. Come in Amen, in cui un giovane ricco e nullafacente, che si gode l’eredità di famiglia senza un pensiero e senza un impegno, viene aggredito da un ometto bizzarro, che lo accusa di avergli ucciso l’amico più caro, il suo unico affetto. Eppure il ragazzo è certo di non aver mai fatto del male a nessuno... O in Mio figlio no, dove l’ossessione di un padre che teme l’omosessualità del figlio adolescente spinge l’uomo a una decisione crudele. O ancora in Puttana, una vicenda di sesso e vendetta ambientata nel famigerato villino romano frequentato dai gerarchi fascisti e dal Duce stesso, dove va a lavorare la giovane Simonetta, in arte Sissi, che ha un sogno segreto…
Titolo
Racconti neri
ISBN
9788860887375
Autore
Collana
Casa Editrice
GUANDA
Dettagli
304 pagine, Brossura
Prezzo di questa edizione cartacea

  • Eventi

  • Per incontrare

6 Maggio

Mattia Bertoldi a Rovigoracconta

Mattia Bertoldi a Rovigorac…

Sala della Gran Guardia - Comune…

Rovigo | 11:00

21 Maggio

Salone del Libro, Il nostro…

Salone del Libro, Spazio Incontri

Torino | 16:30

Citazioni più amate

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
Racconti neri

Racconti neri

In questo libro di Marco Vichi si ritrovano le sue atmosfere e i suoi personaggi, e quella sua capacità di farsi ascoltare…

recensioni

  • Scopro Marco Vichi attraverso questi racconti e devo dire che l'impressione è di fastidio. Fastidio per la piattezza di linguaggio che presenta i personaggi con uno stile molto prossimo al curriculum vitae; fastidio per un gusto erotico che sfiora la pornografia e rasenta l'incesto (mio figlio no); fastidio per caricature forzate che vorrebbero essere grottesche ma riescono solo ad annegare nel luogo comune (puttana). Anche laddove la vicenda merita per originalità (scala reale) mi sembra perdersi in lungaggini (perché quella sorta di discesa agli inferi del prigioniero?) Leggerò altro di questo Autore che spero smentira' queste impressioni ma qui mi sembra siano raccolte storie scartate, esercizi, prove al limite dello stile, di ciò che si dovrebbe definire letteratura.

goodreads

Qui potrai visualizzare le recensioni di GoodReads.

DISPONIBILE A MILANO
IN LIBRERIE ADERENTI AL SERVIZIO LIBRICITY

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.