«Un manoscritto incredibilmente riscoperto, scritto in clandestinità da un amico di Stephen Zweig, che evoca la realtà dell’Olocausto e della Francia occupata in modo molto più vivido di ogni altra cosa io abbia letto.»
«Un manoscritto incredibilmente riscoperto, scritto in clandestinità da un amico di Stephen Zweig, che evoca la realtà dell’Olocausto e della Francia occupata in modo molto più vivido di ogni altra cosa io abbia letto.» «Troppo spesso, mentre la buona sorte mi consentiva di portare avanti la stesura di questo libro, mi chiedevo se l’indomani sarei finito anch’io nelle grinfie dei tedeschi; troppo spesso ho dovuto interrompere di colpo il lavoro per un tempo imprecisato, nascondendo in fretta il manoscritto per non mettere in grave pericolo quelle suore così buone in caso di perquisizione. Troppo spesso, in poche parole, i miei occhi hanno visto arrivare la fine.»
Non solo documento e testimonianza, non solo il più incredibile dei «casi editoriali»: Un sopravvissuto è un racconto di straordinaria intensità e acutezza, opera della penna di un intellettuale ebreo austriaco costretto ad abbandonare il suo paese nel 1938, dopo l’Anschluss. Giornalista e scrittore, Moriz Scheyer ha ricostruito in presa diretta un’esperienza unica, che ha del miracoloso, riversando in queste pagine la sua parabola individuale, i suoi incontri, le sue paure e le sue speranze, quando ancora non aveva alcuna certezza di quale sarebbe stato il suo destino. Prendono vita, così, la Vienna degli anni Trenta, Parigi prima e dopo l’occupazione nazista, e si dipana una storia forte e drammatica: il personale esodo di un uomo braccato, la sua prigionia in un campo di concentramento in Francia, i contatti con la Resistenza, l’infruttuoso tentativo di fuga in Svizzera, il rocambolesco salvataggio e il periodo trascorso in clandestinità in un convento di suore francescane. Ma anche l’amarezza di una liberazione che «ha un sapore di cenere… una cenere una cenere che il vento porta con sé».
Titolo
Un sopravvissuto
ISBN
9788823515000
Autore
Collana
Casa Editrice
GUANDA
Dettagli
352 pagine, Brossura
Prezzo di questa edizione cartacea

Citazioni più amate

«Un manoscritto incredibilmente riscoperto, scritto in clandestinità da un amico di Stephen Zweig, che evoca la realtà dell’Olocausto e della Francia occupata in modo molto più vivido di ogni…»

M. Scheyer

Un sopravvissuto

Un sopravvissuto

Un sopravvissuto

M. Scheyer

Non solo documento e testimonianza, non solo il più incredibile dei «casi editoriali»: Un sopravvissuto è un racconto…

goodreads

Qui potrai visualizzare le recensioni di GoodReads.

DISPONIBILE A MILANO
IN LIBRERIE ADERENTI AL SERVIZIO LIBRICITY

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.

Quali sono i libri che ti emozionano?

Rimani sempre aggiornato
sulle ultime uscite dei tuoi generi preferiti.

Iscriviti alla newsletter personalizzata

(Visited 2.239 times, 2.239 visits today)