il libro

Il ritorno del principe

Non è vero che la mafia è quella che si vede in tv e che i corrotti e i criminali sono una malattia della nostra società. Qui, in Italia, la corruzione e la mafia sembrano essere costitutivi del potere, a parte poche eccezioni (la Costituente, Mani pulite, il maxiprocesso a Cosa nostra). Ricordate il Principe di Machiavelli? In politica qualsiasi mezzo è lecito. C'è un braccio armato (anche le stragi sono utili alla politica del Principe), ci sono i volti impresentabili di Riina, Provenzano, Lo Piccolo, e poi c'è la borghesia mafiosa e presentabile che frequenta i salotti buoni e riesce a piazzare i suoi uomini in Parlamento. Ma il potere è lo stesso, la mano è la stessa. Il libro è questo: la testimonianza di un magistrato in prima linea che racconta il fuori scena del potere, quello che non si vede e non è mai stato raccontato ma che decide, fa politica e piega le leggi ai propri interessi. Ci avviamo verso una democrazia mafiosa? Gli italiani possono reagire, è già successo.
Titolo
Il ritorno del principe
ISBN
9788850228300
Autore
Collana
Casa Editrice
TEA
Dettagli
360 pagine, Brossura
Prezzo di questa edizione cartacea

Citazioni più amate

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
Un inverno italiano

Un inverno italiano

S. Lodato

"Questi politici sempre più si considerano intoccabili. Il loro motto è: 'Io pozzu fari e disfari e cuntu non aiu da dari'". Andrea…

Di testa nostra

Di testa nostra

S. Lodato

"Il problema nasce quando i nani rappresentano il loro Dio ... e il problema è ancora più grave quando un nano si crede addirittura…

Il ritorno del principe

Il ritorno del principe

S. Lodato

Non è vero che la mafia è quella che si vede in tv e che i corrotti e i criminali sono una malattia della nostra società. Qui,…

recensioni

  • Il libro, ottimo libro, di Lodato e Scarpinato, pur tra tante cose "dette e non dette" ed alcune solo accennate, getta un po' di luce nel mondo buio ed oscuro del malaffare italiano e dei suoi imprescindibili intrecci con il mondo finanziario, imprenditoriale, massonico e politico... soprattutto politico. Ecco quindi che, in una sorta di "botta e risposta" tra i due autori, si cerca di approfondire (spesso con inevitabili salti nel passato della nostra storia) le tre italiche piaghe: criminalità, corruzione e mafia. Tuttavia, scorrendo le pagine del libro, salta subito all'occhio una costante: queste tre piaghe sono colluse con una classe dirigente e politica che, e forze è anche peggio, quando hanno avuto l'opportunità di un pur minimo segno di rivalsa e senso dello Stato hanno preferito tacere e voltarsi dall'altra parte! Buona fortuna, Italia...

goodreads

Qui potrai visualizzare le recensioni di GoodReads.

DISPONIBILE A MILANO
IN LIBRERIE ADERENTI AL SERVIZIO LIBRICITY

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.