Arriva in libreria il romanzo "Barcellona mi amor", e Melinda Miller ci consiglia 5 luoghi (ma non i soliti) dove innamorarsi nel capoluogo della Catalogna (da un luna park su una collina a un villaggio di pescatori nei pressi della città che ha rubato il cuore di Dalì, passando per il mercato coperto più antico della città, e...)

A Barcellona il 23 aprile è il giorno di Sant Jordi, la festa degli innamorati e dei libri. Chi si ama si scambia un regalo: le donne ricevono una rosa, gli uomini un libro.
Proprietaria della libreria Bésame Mucho, Paloma ama quel giorno più di ogni altro, e sa consigliare sempre il libro perfetto da regalare, specialmente se si tratta di un dono che deve “valere” come dichiarazione d’amore. Eppure, lei, l’anima gemella non l’ha ancora incontrata…
Enrique è un uomo affascinante, giornalista affermato con una passione smodata per la buona cucina ed un segreto che custodisce gelosamente. Anche lui si troverà a festeggiare Sant Jordi e, alla ricerca di un regalo per la sua compagna, entrerà nella libreria di Paloma. Ma il destino, un misterioso taccuino vergato a mano e una rosa stuzzicheranno la sua curiosità sino a travolgerlo e fargli conoscere il vero amore…

Miller_Barcellona mi amor
Quella appena descritta è la trama del romanzo Barcellona in amor (Tre60) di Melinda Miller (dietro lo pseudonimo si cela una coppia italiana, che ha già pubblicato London in love, riproposto da Tea in versione tascabile)

Ecco i loro consigli per i lettori de ilLibraio.it:

5 luoghi di Barcellona (ma non i soliti) dove innamorarsi

-“Tibidabo” – “Ti darò il mio cuore”
In catalano significa “Ti darò” ed è il nome della collina da cui si abbraccia il panorama più romantico di Barcellona. Qui si trova un luna da park di inizio novecento che conferisce al luogo un’atmosfera incantevole al tramonto. Specie sulla ruota panoramica, in cui basterà “un attimo” per promettersi il “per sempre”

-“Casa Milà” – “Ti proteggerò”
Il terrazzo con i comignoli dei guerrieri, in cui la parola d’ordine sarà “Ti proteggerò”

-“Cadaques” – “Ti sarò sempre accanto”
Un villaggio di pescatori a due ore di auto da Barcellona. Ha rubato il cuore di Dalì che andava a disintossicarsi dalle fatiche della città. Chiedete una stanza vista mare e, all’alba tuffatevi insieme, in quelle acqua per poterle dire, dopo un bacio alla salsedine, “Ti sarò per sempre accanto”

 

-La boqueria – “Ti mangerò di baci”
Il mercato coperto più antico della città. Un luogo magico per gli amanti del cibo, dei colori, dei profumi. Vi inebrierete e vi potrete abbandonare ai vostri istinti… gastronomici

-“Santa Maria del Pi” – “Ti sposerò”


Il nome della chiesa è dovuto al pino, cresciuto tra la pietra come un miracolo di fronte al suo ingresso. La chiesa di Santa Maria del Pi, nel cuore del Barrio Gotico, ha un che di miracoloso. Luogo apprezzato dagli innamorati per scambiarsi l’anello di una vita, ma anche per chiedere alla persone giusta, “ti sposerò”. Il momento migliore? Durante l’assolo di chitarra di un concerto classico il sabato sera

(Visited 100 times, 33 visits today)

Commenti