Nella longlist del Man Booker prize 2017 autori come Paul Auster, Mohsin Hamid, Arundhati Roy, George Saunders e Zadie Smith

Grandi nomi nella longlist del Man Booker prize 2017. E numerosi scrittori conosciuti dai lettori italiani a giocarsi la vittoria del prestigioso premio letterario (i 6 finalisti si conosceranno il 13 settembre, il vincitore il 17 ottobre, ndr). Come riporta il Guardian (da cui è tratta l’immagine) ecco la rosa degli autori e dei libri selezionati:

4321 di Paul Auster (in uscita in Italia per Einaudi);

Days Without End di Sebastian Barry;

History of Wolves di Emily Fridlund;

Exit West di Mohsin Hamid (Einaudi);

Solar Bones di Mike McCormack;

Reservoir 13 di Jon McGregor ((i suoi precedenti libri sono stati pubblicati in Italia da Neri Pozza, mentre Reservoir 13 sarà pubblicato da Guanda);

Elmet di Fiona Mozley;

-Il ministero della suprema felicità di Arundhati Roy (Guanda, che aveva già vinto il premio con Il Dio delle piccole cose, il suo primo, e per vent’anni unico romanzo);

Lincoln nel Bardo di George Saunders (in uscita in Italia per Feltrinelli);

Home Fire di Kamila Shamsie (i suoi precedenti libri sono stati pubblicati in Italia da Ponte alle Grazie);

Autumn di Ali Smith (Sur è il suo nuovo editore italiano);

Swing Time di Zadie Smith (Mondadori);

The Underground Railroad di Colson Whitehead (i suoi precedenti libri sono stati pubblicati in Italia da Mondadori ed Einaudi, e Sur a settembre pubblicherà La ferrovia sotterranea);

 

(Visited 702 times, 723 visits today)

Commenti