Dal 23 giugno al 18 luglio torna a Milano (e non solo) la "Milanesiana", manifestazione letteraria ideata da Elisabetta Sgarbi. Si tratta della prima edizione dopo la discussa acquisizione di Rcs Libri da parte di Mondadori e dopo l'addio della Sgarbi a Bompiani - Il programma, i temi e gli ospiti dell'edizione 2016 (ci sarà anche ilLibraio.it)

Presentato a Milano questa mattina il programma (fino all’ultimo segretissimo) della diciassettesima edizione de La Milanesiana – Letteratura Musica Cinema Scienza Arte Filosofia e Teatro, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, reduce dal discusso addio alla Bompiani e dall’avvio di una nuova avventura editoriale (La nave di Teseo).

L’edizione 2016 della manifestazione, che si terrà a Milano, Torino e, per la prima volta, anche a Firenze, è dedicata alla vanità. In programma quasi 50 appuntamenti, con oltre 100 ospiti internazionali e 6 mostre. In scena artisti pluripremiati, fra cui 2 Premi Nobel per la Letteratura, 1 Premio Pulitzer, 1 Man Booker Prize, 1 premio PEN/Hemingway, 1 Premio Principe delle Asturie, 1 Premio Pen Faulkner, 4 Premi Strega, 1 Premio Campiello, 1 Premio Nonino, 1 Premio Goncourt, 2 Premi Galileo Galilei, 1 Golden Globe, 1 Premio César, 1 Nastro d’argento,1 David di Donatello, 3 Premi Ubu, 1 Foam Magazine Talent, 1 Targa Tenco.

Non mancheranno gli ospiti internazionali, come Jonathan Coe, Gao Xingjian, John Coetzee, Edward Carey, Péter Gárdos, Matthew Thomas, Ralf Rothmann, Uri Caine, Teju Cole, Fabrice Moireau, Carl Norac, Kamel Daoud, Jean-Jacques Annaud, Michael Cunningham, Michel Houellebecq, Ramin Bahrami. Accanto a loro autori e artisti italiani come Alessandro Bergonzoni, Guido Maria Brera, Massimo Cacciari, Eva Cantarella, Teresa Cremisi, Francesco De Gregori, David Grieco, Franco Loi, Claudio Magris, Alberto Mantovani, Lorenza Mazzetti, Mogol,Morgan, Laura Morante, Edoardo Nesi, Nuccio Ordine, Moni Ovadia, Antonio Rezza e Flavia Mastrella, Toni Servillo, Giovanni Veronesi, Sandro Veronesi e altri ancora.

QUI E’ POSSIBILE SCARICARE IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA MANIFESTAZIONE 

“La Milanesiana 2016 si specchia e si moltiplica. Per nulla vanitosa, ha resistito a un anno difficile, riaffermando con determinazione il progetto di un sapere ampio, inclusivo di tutto, curioso, divertito. La Milanesiana tende sempre più ad assomigliare a una Wunderkammer in cui prevale il piacere della scoperta e del sorprendere” ha commentato Elisabetta Sgarbi.

La Milanesiana promuove, tra l’altro, 6 mostre tra Milano, Firenze e Torino. La prima ad inaugurare, il 28 giugno a Milano, è Le vanità di Antonio Ballista, una mostra dei disegni del compositore e pianista. Ad ospitarla è la Sala dei 146 – The Bridge dell’Università IULM.

Seguono, sempre a Milano:
– presso la Galleria Antonia Jannone, la mostra degli acquerelli di Fabrice Moireau dedicati alla Basilicata;
– presso il Salone centrale BPM, l’esposizione del capolavoro di Jacopo da Valenza, “Cristo Benedicente”;
– presso il laboratorio Bertaiola, la mostra “I giganti” di Antonio Maraini.

Sotto l’Alto patronato del Presidente della Repubblica, la Milanesiana è promossa dal Comune di Milano (unico ente pubblico che ancora la finanzia). È organizzata da I Pomeriggi Musicali/Teatro dal Verme. Main sponsor: Fondazione Cariplo, BMW, Fastweb, Leonardo, Grafica Veneta, Apt Regione Basilicata Partner: Banca Popolare di Milano, GFK, Università IULM, Intesa Sanpaolo, MM SpA, Politecnico di Milano, Montblanc, Il Circolo dei lettori di Torino, La Venaria Reale, Fratelli Branca Distillerie, Festival Les Mots – Valle D’Aosta, Centro Studi – Fondazione Meyer, Seven Stars, Fondazione Cineteca italiana, Galleria Ceribelli.

LEGGI ANCHE – Elisabetta Sgarbi: “Ecco com’è nata La nave di Teseo…”. Intervista a tutto campo 

LO SPECIALE DE ILLIBRAIO.IT SULL’ACQUISIZIONE DI RCS LIBRI DA PARTE DI MONDADORI: AGGIORNAMENTI, INTERVISTE, RETROSCENA

(Visited 47 times, 5 visits today)

Commenti