Un libro dedicato a chi ama sognare

e in quei sogni si perde,

e a chi sa che, in fondo,

esiste solo quello in cui crediamo.

Un romanzo meraviglioso che ricorda L'ombra del vento di Carlos Ruiz Zafón.

DAL 21 MAGGIO IN VENDITA

IN TUTTE LE LIBRERIE E GLI STORE ONLINE

TRAMA

Antonio M. Fonte è uno scrittore di enorme successo, ma per lui fama e ricchezza non hanno alcun significato. Stralunato e sociopatico, vive in una vecchia casa dei Quartieri Spagnoli di Napoli con la gatta Calliope, e se non ci fosse il suo agente letterario a ricordargli scadenze e doveri sarebbe incapace di distinguere ciò che è reale da ciò che forse non lo è.

Ma un giorno, in mezzo alle migliaia di lettere dei suoi ammiratori, Antonio ne riceve una che non può ignorare. Datata quindici anni prima, è indirizzata a una donna che Antonio non crede di avere mai conosciuto. Solo il nome del mittente gli è familiare, perché è il suo.

Quella lettera l’ha scritta lui, senza alcun dubbio. Quelle parole accennano a un ricordo smarrito e soprattutto a un uomo che è stato ucciso, forse da lui stesso.

Ma Antonio di tutto questo non ricorda nulla.

Il giorno del suo cinquantesimo compleanno, si perde nei vicoli di Napoli e in un palazzo mai visto prima incontra uno strano personaggio che ha la mania di raccogliere tutto ciò che gli uomini perdono: nel suo Ufficio Oggetti Smarriti, però, non si trovano solo mazzi di chiavi, libri o calzini spaiati, ma anche ricordi di giochi infantili, amori giovanili, speranze e sogni dimenticati. Antonio intuisce che forse è da lì che deve partire per ritrovare il filo del suo passato e risolvere l’enigma della lettera. Ma quell’enigma nasconde arcani ancora più insondabili: il segreto di una città che cambia forma e aspetto, l’avventura di un viaggio imprevedibile tra personaggi straordinari, il mistero di un ladro fatto di nebbia e di una storia tutta da ricostruire... e da raccontare.

 

"Come si può convivere

con il fantasma di ciò che è stato

e lo spettro di ciò che non sarà mai?

Non si può, ecco perché si muore. Non invecchiamo

a forza di vivere la vita, ma a furia di ricordarla."

Sfoglia i primi capitoli

L'AUTRICE

LAVINIA PETTI è nata a Napoli nel 1988. Laureata in Studi Islamici all’Istituto Orientale di Napoli, ha vinto vari concorsi letterari (Premio Tabula Fati, Premio Robot, Premio Book’s Bar, Scrittura Giovane).

Ha scritto con Massimo Izzi il saggio Fate. Da Morgana alle Winx.

Il ladro di nebbia è il suo primo romanzo.

Utilizziamo i cookie per rendere migliore la tua esperienza di navigazione sul nostro sito.

Continuando ad utilizzare questo sito ne accetti l'utilizzo. Ulteriori informazioni

ACCETTO