Un tema molto delicato: le nuove genitorialità. Nella seconda puntata di "Chakra", il programma condotto su Rai3 da Michela Murgia, non ci sarà l'annunciato confronto tra Luisa Muraro e Nichi Vendola. Ecco perché

Era stata la stessa Michela Murgia, intervistata da ilLibraio.it, ad annunciare la presenza di Luisa Muraro e Nichi Vendola nella seconda puntata di Chakra, il programma che la scrittrice conduce il sabato su Rai3, dedicata alle nuove genitorialità.

Ma Luisa Muraro, come spiega lei stessa sul sito della Libreria delle donne, non ci sarà: “(…) Quando ho scoperto che anche Nichi Vendola era stato invitato a parlare di nuove maternità, ho sentito che non potevo partecipare a quel programma. Perché lo hanno invitato? Una risposta c’è, ovvia e molto criticabile. Non ho niente da ridire sulle idee di questo personaggio, le rispetto e in parte le condivido, ma non tutto è rispettabile nel suo comportamento. C’è chi va all’estero per farsi fare le scarpe o il vestito. È un insulto ai poveri. Andarci per farsi confezionare un bambino, è un insulto ai poveri, alle donne e ai bambini. So che ci sono coppie infertili che questo lo fanno: non approvo il loro comportamento, ma so che hanno delle giustificazioni. Il caso di Vendola è ben diverso…”, si legge nell’argomentato commento della filosofa e scrittrice, che prosegue sul sito della Libreria simbolo del femminismo.

La stessa Murgia dedica un post su Facebook alla delicata questione: “Gravidanza per altri. È giusto avere un figlio passando per il corpo di un’altra persona? Per capire quanto questo tema divida la società civile voglio condividere qui un piccolo retroscena che interessa la puntata di Chakra che vedrete domani. Non so se è una notizia, ma di sicuro è una spia dello stato delle cose intorno a questo tema così rovente. Avevo porto l’invito a dibatterne in studio a due persone: una era Luisa Muraro, filosofa di riferimento del femminismo della differenza in Italia e persona schieratissima per la messa al bando della gestazione per altri, al punto da scrivere un libro intitolato significativamente Contro l’utero in affitto. L’altra persona era Nichi Vendola, uomo politico e genitore di un bambino avuto attraverso il percorso della gestazione surrogata. Nichi Vendola non ha quasi mai parlato in pubblico della sua vicenda personale, perché i toni intorno alla sua scelta sono stati immediatamente roventi e la priorità è stata comprensibilmente quella di tutelare il bambino. Quanto la difficoltà a confrontarsi sia ancora forte è evidente dal fatto che purtroppo Luisa Muraro ha ritirato la sua partecipazione quando ha saputo che in studio ci sarebbe stato anche lui”.

In studio, spiega Michela Murgia, con Vendola ci sarà la professoressa Daniela Danna, docente di sociologia presso la Statale di Milano e “pubblicamente schierata contro la legittimazione della gestazione per altri”.

(Visited 876 times, 877 visits today)

Commenti