Quello nell'antica Óbidos, in Portogallo, è il più giovane villaggio letterario riconosciuto dall'Unesco e ospita un famoso festival letterario, oltre a tante librerie. La città ha deciso di investire sulla cultura intendendola come mezzo per lo sviluppo di tutti gli altri settori...

L’antica Óbidos, a circa 80 km da Lisbona, in Portogallo, ospita il più giovane villaggio letterario riconosciuto dall’Unesco. Fondato nel 2013, ospita oggi uno dei più grandi e famosi festival letterari in Europa: Fólio. Durante il festival, che si tiene ogni anno a cavallo tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre, migliaia di appassionati riempiono le strade e le piazze della cittadina. La letteratura invade Óbidos, trasformando e integrando il il via vai di persone e la loro immaginazione.

Mercado Biológico libreria
Mercado Biológico – fotografia presa dal sito ufficiale di Óbidos

Alcuni anni fa la città ha deciso di investire tutto sulla cultura, intendendola non come fine, quanto come mezzo per lo sviluppo di tutti gli altri settori fondamentali alla comunità: l’economia, il turismo, la sostenibilità, toccando tutti gli aspetti disposti a migliorarsi.

Mercado Biológico libreria
Mercado Biológico – fotografia presa dal sito ufficiale di Óbidos

Nel tentativo di trovare i finanziamenti per riabilitare una vecchia chiesa all’interno delle mura del Castello – in un Paese che al momento non ha la disponibilità di stanziare fondi per la conservazione del patrimonio – Óbidos ha pensato di trovare una soluzione culturale ed economica che rispettasse la storia dell’edificio e, al tempo stesso, creasse un nuovo e specifico centro culturale all’interno del centro storico.

obidos

Hanno così iniziato a lavorare su una libreria all’interno della chiesa, ottenendo in tal modo non solo uno spazio restaurato, ma una libreria unica.

Edifício dos Correios libreria
Edifício dos Correios – fotografia presa dal sito ufficiale di Óbidos

Col passare del tempo la rete di librerie si è allagata a 11 negozi, trasformando la città in un vero villaggio letterario – l’unico in Portogallo.

LEGGI ANCHE – Alla scoperta di Urueña, borgo medievale spagnolo pieno di librerie e musei letterari

Un investimento progressivo sulle scuole, i processi pedagogici, e la formazione per gli insegnanti ha inoltre permesso di trasformare l’intero sistema educativo del paese. E tutto questo è stato possibile dalla letteratura, intesa non come semplice concetto a sé stante, ma come collante e connettore per lo sviluppo strategico complessivo all’interno della città.

LEGGI ANCHE – Barcellona nominata dall’Unesco città della letteratura

(Visited 167 times, 101 visits today)

Commenti