Il mondo dei libri è in lutto per la morte di Pietro Cheli. Il vicedirettore di Amica aveva 52 anni

Il mondo dei libri e del giornalismo culturale è in lutto per la morte di Pietro Cheli, nato a Genova nel 1965, ma da anni a Milano. Cheli, che era il vicedirettore di Amica, in passato aveva lavorato alla Voce con Indro Montanelli e a Diario. Tra le sue pubblicazioni, Sono razzista, ma sto cercando di smettere (Laterza, scritto con Guido Barbujani) e Carte da decifrare, libro-intervista con Ivano Fossati.

Su Repubblica Piero Colaprico lo ricorda così: “Se n’è andato un grande appassionato di libri, forse il recordman delle presentazioni, uno dei più contesi intervistatori pubblici di scrittori e poeti. Ironico sino a diventare iconoclasta, simpatico e sempre ricco di aneddoti…”.

 

(Visited 3.021 times, 3.055 visits today)

Commenti