Roberto Saviano e Serena Dandini hanno candidato l'autrice che ha scelto l'anonimato. E non va dimenticato l'impatto della sempre più probabile, e sempre più discussa, acquisizione di Rcs Libri da parte di Mondadori. Non solo: potrebbero arrivare significative novità regolamentari... Su IlLibraio.it il punto della situazione (in costante evoluzione...) e i nomi certi (e non) in gara al premio Strega 2015

Alla fine, nonostante l’editore di E/O Sandro Ferri abbia a lungo smentito (come in quest’intervista a IlLibraio.it dell’autunno scorso), è sempre più probabile che Elena Ferrante sarà “la” protagonista (senza volto) dell’edizione 2015 del premio Strega. L’accelerazione è arrivata dopo che Roberto Saviano, con una lettera aperta apparsa su Repubblica, ha annunciato l’intenzione di candidare la misteriosa autrice, che ha scelto l’anonimato: “La tua partecipazione romperebbe gli equilibri di un gioco scontato. Questo riconoscimento storico non deve più essere uno scambio di voti e favori”. Oltre a Saviano, anche Serena Dandini si è detta pronta a candidare la Ferrante, pseudonimo di una scrittrice, o di uno scrittore (c’è chi in passato ha fatto il nome del critico letterario Goffredo Fofi, chi dello stesso Ferri, chi della traduttrice napoletana Anita Raja, chi di Domenico Starnone, chi di altri autori o personalità del mondo dell’editoria), particolarmente apprezzata dal pubblico e dalla critica letteraria Usa.

Al di là della scelta dell’anonimato, va ricordato che la Ferrante sarebbe in gara in quanto autrice di Storia della bambina perduta, quarto volume della quadrilogia de L’amica geniale.

Nell’anno della sempre più probabile, e sempre più discussa, acquisizione di Rcs Libri da parte di Mondadori, allo Strega non è quindi affatto escluso che possa imporsi un’autrice pubblicata da un marchio indipendente. E, naturalmente, alla Fondazione Bellonci l’eventualità non dispiacerebbe (a Repubblica il direttore Stefano Petrocchi ha dichiarato, tra l’altro: “La sua partecipazione renderebbe molto interessante quest’edizione”).

Tra l’altro, la Fondazione sta valutando una serie di novità che potrebbero essere introdotte. Tra questo, una delle più interessanti, e dall’impatto più rilevante, potrebbe essere la possibilità che verrebbe data agli Amici della Domenica di votare, nella semifinale (quando a Casa Bellonci si decide la “cinquina”), più di un libro.

In attesa di capire quali novità verranno introdotte nel regolamento dello Strega (che non vieta la candidatura di un autore che ha scelto l’anonimato, che non si mostra in volto e che si fa presenta nei vari appuntamenti), e in attesa di vedere se Elena Ferrante, che in passato ha già preso parte all’ambito e discusso premio con L’amore molesto, accetterà la proposta di candidatura, cerchiamo di capire quali potrebbero essere gli altri protagonisti di quest’edizione.

Va detto subito che a Segrate la situazione non è ancora chiara: in casa Mondadori si fanno i nomi di Fabio Genovesi (Chi manda le onde), Eraldo Affinati (Vita di vita), Leonardo Colombati (1960) e di Daria Bignardi (L’amore che ti meriti; ma difficilmente la conduttrice delle Invasioni barbariche correrebbe contro Elena Ferrante), mentre in casa Einaudi (prima della conferma delle voci legate all’acquisizione) si parlava con insistenza di Nicola Lagioia (La ferocia). Staremo a vedere come si evolverà la situazione nelle prossime settimane…

Tra le presenze certe, quella di Mauro Covacich, con la raccolta di racconti La sposa (Bompiani), di Marco Santagata, già vincitore del premio Campiello nel 2003 con Il maestro dei santi pallidi (con Come donna innamorata, Guanda) e di Clara Sereni (con Via Ripetta 155, Giunti).

Si parla anche di Wanda Marasco, autrice per Neri Pozza de Il genio dell’abbandono. Dalle parti di Feltrinelli si era fatto il nome di Marco Missiroli, ma nelle ultime settimane la sua candidatura sembra essere saltata.

E, naturalmente, anche quest’anno non mancheranno le candidature dei piccoli editori.

LEGGI ANCHE:

“Per il mio libro sullo Strega ho scelto Mondadori perché…”. Intervista a Stefano Petrocchi

Saviano “candida” Elena Ferrante allo Strega

La misteriosa Elena Ferrante si toglie un po’ di sassolini dalla scarpa…

(Visited 7 times, 3 visits today)

Commenti