In attesa dell'imminente votazione per la cinquina, il premio Strega Giovani va a Paolo Cognetti, autore de "Le otto montagne" - I particolari

In attesa dell’imminente votazione per la cinquina, il premio Strega Giovani va a Paolo Cognetti, autore de Le otto montagne (Einaudi), tra i favoriti per la vittoria del premio principale. Lo Strega Ragazzi (che vale 3mila euro), promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Strega Alberti Benevento con il contributo della Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con BPER Banca e Toyota Motor Italia, è stato assegnato nel corso di una cerimonia (coordinata dalla scrittrice e giornalista di Rai Radio 3 Loredana Lipperini) che si è svolta a Palazzo Montecitorio, alla presenza della Presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini.

Come spiega il comunicato ufficiale, quello di Cognetti, con 58 preferenze su 374, è stato il libro più votato da una giuria composta da ragazze e ragazzi di età compresa tra i 16 e i 18 anni, in rappresentanza di 50 licei e istituti tecnici diffusi su tutto il territorio italiano e all’estero (Berlino, Bruxelles, Bucarest, Parigi).

Gli studenti hanno letto le dodici opere concorrenti al Premio Strega 2017 e inviato il loro voto individualmente. I libri di Marco Rossari, Le cento vite di Nemesio (e/o), e di Chiara Marchelli, Le notti blu (Perrone), risultano con 39 e 37 preferenze il secondo e il terzo più votati dai ragazzi e ricevono con quello di Cognetti un voto valido per la designazione dei finalisti al Premio Strega.

Il riconoscimento alla migliore recensione è stato assegnato a Francesco Maglioni del Liceo Scientifico Pacinotti di Cagliari, che porta a casa 1000 euro.

 

(Visited 6.430 times, 148 visits today)

Commenti