Il sito www.illibraio.it compie un anno e, numeri alla mano, rappresenta ormai un punto di riferimento per i lettori, gli autori, i librai, i bibliotecari, gli addetti ai lavori e i media. Il bilancio del progetto, i dati (anche relativi ai social) e i progetti futuri...

Compie un anno ilLibraio.it, il nuovo sito della storica rivista Il Libraio, edita da GeMS – Gruppo Editoriale Mauri Spagnol. Online dal 10 novembre 2014, in questi mesi ilLibraio.it, spazio indipendente che ogni giorno promuove la lettura, è diventato un punto di riferimento per i lettori, gli autori, i librai, i bibliotecari, gli addetti ai lavori.

I contenuti de ilLibraio.it sono curati dal giornalista Antonio Prudenzano, Web Content Manager di GeMS, e da diversi collaboratori, mentre il progetto è coordinato da Alessandro Magno, direttore Area Digital GeMS, che dichiara: “In un contesto difficile, in cui non poche testate giornalistiche scompaiono mentre altre riducono gli spazi dedicati alla cultura, a volte anche online, siamo uno dei pochi gruppi editoriali che ha investito significative risorse, economiche e umane, in un progetto digitale dedicato ai libri e alla cultura. La nostra scommessa non si limita a questo: abbiamo aperto il sito ai titoli di tutti gli editori, non solo ai nostri, e ne abbiamo affidato i contenuti a una redazione indipendente, lavorando moltissimo anche sui social media, dove abbiamo le pagine con maggiori interazioni di tutto il panorama editoriale librario, consapevoli che questo è l’unico modo per essere rilevanti in rete. Dopo un anno il bilancio è assolutamente positivo, numeri alla mano.”

illibraio

Il sito, con una media consolidata di oltre 350 mila utenti unici al mese (fonte: Google Analytics), in costante ascesa, è diventato in pochi mesi una realtà centrale nel panorama dell’informazione culturale online italiana. In un anno gli utenti raggiunti dal sito sono stati oltre due milioni e mezzo. Su Facebook ilLibraio.it può contare su oltre 180.000 fan e il primato in termini di commenti, condivisioni e like prodotti fra le pagine degli editori librari italiani. La community de ilLibraio.it è molto attiva anche su Twitter, mentre da pochissimo è stato inaugurato un profilo Instagram. Sono state numerose le campagne social e gli hashtag promossi da ilLibraio.it in questi mesi, spesso entrati in trending topic (tra gli ultimi casi, #libriparlanti e #felicidileggere).

Il sistema il Libraio, oltre che il sito ilLibraio.it, vive nell’omonima rivista, fondata nel 1946 da Leo Longanesi, rifondata nel 1989 a opera di Stefano Mauri e oggi coordinata da Elena Pavanetto (direttore Marketing GeMS), con una cadenza bimestrale e centinaia di migliaia di lettori raggiunti ogni anno.

Sono oltre 2.000 gli articoli pubblicati finora su ilLibraio.it nelle sue sezioni: notizie, interviste, analisi, retroscena, storie, contenuti d’autore, inediti letterari, approfondimenti sul mondo dell’editoria digitale e numerosi gli “sconfinamenti” in altri ambiti della cultura, dell’attualità. Grande attenzione per il mondo delle librerie, e non potrebbe essere altrimenti visto il nome della testata, e per quello delle biblioteche.

In un anno ilLibraio.it ha intervistato molti dei principali autori e protagonisti dell’editoria italiana e internazionale, fra cui Roberto Saviano, Massimo Gramellini, Erri De Luca, Andrea De Carlo, Sandro Veronesi, Inge Feltrinelli, Elisabetta Sgarbi, Pierre Dutilleul, presidente Federation of European Publishers, Jonathan Galassi (Farrar, Straus & Giroux), Gian Arturo Ferrari (Mondadori), Laura Donnini (RCS Libri), Martino Montanarini (Giunti), Paola Ronchi (HarperCollins Italia), come pure numerosi medi e piccoli editori fra cui Sandro Ferri (E/O), Antonio Sellerio, Giuseppe Laterza e Vincenzo Campo (Henry Beyle). Spazio anche a protagonisti dello spettacolo, fra cui Edward Norton.

Il sito, tra i media partner di Bookcity Milano, come pure del sito di Roberto Saviano, di #IoLeggoPerché e di “Scatta un libro” (concorso della  Libreria All’Arco di Reggio Emilia), ha inoltre coordinato un incontro dedicato al futuro dell’informazione culturale nel corso dell’ultima edizione del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia.

A conferma dell’attenzione rivolta ai lettori e ai librai, è da poco disponibile sul sito il primo grande database delle librerie italiane, con i dati di più di 2.000 punti vendita. Il progetto – un servizio gratuito, al momento in versione Beta – è realizzato in collaborazione con Informazioni Editoriali: dalle grandi librerie alle piccole realtà di provincia, passando per le librerie specializzate, il database permette di cercare la libreria più vicina e di scoprirne i servizi, dando agli utenti la possibilità di andare “alla scoperta delle librerie per l’Italia” e di lasciare la propria opinione.

Al progetto del database si collega la recente collaborazione, partita in occasione di Bookcity 2015, con la start up Libricity, il cui motto è “trova il libro che stai cercando, nella libreria più vicina“. ilLibraio.it ha scelto l’ambizioso progetto di Lorenzo Losa e Adriano Guarnieri, che al momento è in fase beta e che – anche grazie alla geolocalizzazione – vuole offrire un nuovo servizio, permettendo di scoprire in tempo reale la libreria più vicina al lettore che ha subito a disposizione il titolo desiderato.

(Visited 10 times, 5 visits today)

Commenti