Mentre si parla del progetto dedicato dedicato all'editoria libraria a cui sta lavorando Urbano Cairo con Rcs, la Mondadori sta avviando un processo di semplificazione della struttura societaria dell'Area Libri - I dettagli

Mentre si inizia a parlare anche sui giornali (dopo il retroscena pubblicato da Libero) di una voce che circola da settimane, legata al progetto dedicato dedicato all’editoria libraria a cui sta lavorando Urbano Cairo con Rcs (che potrebbe avere nel nome lo storico indirizzo del Corriere della Sera“Solferino”), a Segrate, come racconta MilanoFinanza, la Mondadori sta avviando “un processo di razionalizzazione interna volto al taglio di costi strutturali”.

Il riassetto, scrive il quotidiano finanziario, “prevede la fusione per incorporazione delle controllate Sperling&Kupfer, Edizioni Piemme e del business trade della Rizzoli Libri”. L’operazione sarà effettiva a partire da gennaio 2018. La Mondadori punta a “ottimizzare l’intero processo produttivo e industriale dell’Area Libri e soprattutto di tagliare ancora i costi strutturali, in particolare quelli legate alla gestione amministrativa (dai vari organi societari alle strutture interne duplicate)”. Com’era facile prevedere, questo riassetto “ha provocato qualche preoccupazione a livello sindacale”. Da Segrate, però, su questo punto arrivano rassicurazioni. e sottolineano che l’operazione non avrà impatti organizzativi. La Mondadori, tra l’altro, aveva già messo in piedi una riorganizzazione simile nel secondo semestre del 2016 a seguito dell’acquisizione di Banzai.

Tornando a Cairo, va ricordato che l’editore si era sempre detto contrario alla vendita di Rcs Libri... Per ora il proprietario di La7 non commenta, ma il nuovo progetto dovrebbe concretizzarsi l’anno prossimo.

 

(Visited 728 times, 739 visits today)

Commenti