Perché è importante ritagliarsi del tempo per leggere anche quando si è oberati dagli impegni e dalle incombenze? Dedicarsi alla lettura aiuta a risvegliare la fantasia e l'immaginazione e, soprattutto, dopo un buon libro si è pronti a ricominciare con più concentrazione...

Prendersi del tempo per leggere quando si è sommersi di lavoro da portare a termine in breve tempo, appuntamenti e riunioni potrebbe non sembrare una buona idea, vero? Perché sottrarre anche solo dieci minuti dalla scrittura di quel report che già sembra impossibile finire prima di sera? A quanto pare, invece, dedicare un po’ di tempo alla lettura, in particolare quando la nostra mente è schiacciata da scadenze e incombenze, è un’ottima idea.

Dedicare del tempo alla lettura aiuta a fare ordine nella mente e a ricominciare con più carica. Pensiamo a chi si trova a scrivere un documento per lavoro, ma non riesce a scegliere le parole giuste: quanto tempo perde ad arrovellarsi il cervello, quando invece potrebbe prendere in mano un buon libro, leggere per un po’ e poi tornare al suo documento con la mente sgombra.

lettrice leggere libri libro treno busLEGGI ANCHE – Scopri gli effetti (positivi) della lettura di romanzi sul cervello

Ma anche chi ha una vita frenetica, tra riunioni, appuntamenti e vari impegni, dedicandosi alla lettura nei momenti liberi tra un’incombenza e l’altra, riesce a “staccare la spina” e rigenerarsi quel poco che basta per essere più rilassato e concentrato.

Se si è molto impegnati durante la settimana, un’ottima idea è dedicare qualche ora del fine settimana alla letturaScegliere un libro che si è molto amato e decidere di rileggerlo, oppure optare per una novità o un volume tenuto a lungo sul comodino: va bene qualsiasi titolo, a patto che sia qualcosa che vi porti lontani dalle preoccupazioni quotidiane.

leggere libri lettrice libro lettura

Per chi, invece, si trova a scrivere spesso per lavoro, ma per via del troppo stress è in un momento di stasi, il fine settimana è il momento ideale per mettere nero su bianco una storia. Non importa la lunghezza o la complessità della trama, basta dedicarsi per un po’ alla scrittura fine a se stessa, per ritrovare il piacere di immaginare e tracciare con le parole i contorni delle vite di altri. Settimana dopo settimana si può continuare la storia e chissà, forse un giorno prenderà la forma di un romanzo.

Questa è un’idea che in realtà può aiutare chiunque si trovi in un momento in cui sente mancare l’immaginazione o ha davvero bisogno di staccare la spina. Perché, come racconta la storia di Justine su Medium, iniziare la settimana dopo un weekend dedicato alla lettura e alla scrittura è molto più facile. E di sicuro si troverà sempre del tempo per leggere, una volta provati i benefici di questa attività.

LEGGI ANCHE – Perché leggere in autunno è l’ideale

(Visited 124 times, 79 visits today)

Commenti