In libreria "In cerca di Transwonderland" di Noo Saro-Wiwa. E' il memoir di una esule e al contempo una personale fotografia dell’Africa contemporanea...

Dalla confusione di Lagos al fascino senza tempo delle montagne orientali, dai monoliti ancestrali di Ikom alle misteriose sculture di Esie, passando per la variopinta sfilata equestre di Kano e il derelitto luna park di Transwonderland, specchio di un paese ossessionato dalla ricchezza e dal progresso tecnologico, segnato da insanabili conflitti interni. Per cinque mesi Noo Saro-Wiwa ha percorso in lungo e in largo la Nigeria, dove nel 1995 fu assassinato suo padre, Ken Saro-Wiwa, l’attivista che aveva osato sfidare le multinazionali del petrolio nel delta del Niger.

Dopo un’assenza di dieci anni, la giovane scrittrice è tornata nel suo paese natale per descriverne le mille storie e l’umanita indaffarata.

In cerca di Transwonderland  (66thand2nd) è un libro di viaggio originale, che esplora i luoghi cari anche a Teju Cole (Ogni giorno è per il ladro), offrendosi al lettore come il memoir di una esule e al contempo come una personale fotografia dell’Africa contemporanea.

 

(Visited 3 times, 1 visits today)

Commenti