Da Thomas Pynchon ad Agota Kristof, nel 2015 "vedremo" nelle sale molti grandi scrittori. E ci sarà anche il cartone animato in 3D tratto da un grande classico, Il piccolo principe - Trailer e particolari

Come racconta questa mattina Gian Paolo Serino su Il Giornale, nel 2015 molti film saranno tratti da successi editoriali o da libri di culto. Dopo la recente trasposizione cinematografica dei testi di Patricia Highsmith, Nick Hornby, Cormac McCarthy, John Le Carrè e Kurt Vonnegut, per citarne solo cinque, ecco (tra gli altri) a chi “toccherà” nel 2015 (in molti casa la data d’uscita del film in Italia non è stata ancora definita):

Inherent Vice (Vizio di forma), il primo libro di Thomas Pynchon portato nelle sale (nella foto grande un’immagine dal film). Da un grande regista come Paul Thomas Anderson, tra l’altro;

 

-Il film tratto da Il grande quaderno, romanzo di Agota Kristof;

 

-Il film tratto da American Sniper di Chris Kyle;

 

In the Heart of the Sea, il film di Ron Howard tratto dal saggio Nel cuore dell’Oceano di Nathaniel Philbrick;

 

Child 44, film tratto tratto da Bambino 44  di Tom Rob Smith;

 

-Come racconta sempre Il Giornale, tra l’altro, a marzo inizieranno le riprese del film tratto dal romanzo It di Stephen King;

 

-Per concludere, sta facendo il giro del web il trailer del film tratto da un immortale capolavoro per tutte le età, Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry, un cartone animato in 3D diretto da Mark Osborne (che ha già diretto Kung Fu Panda) e prodotto da Leonardo DiCaprio.

Commenti