Angelo Petrella, scrittore e sceneggiatore, torna in libreria con “Fragile è la notte”, il primo romanzo di una nuova serie noir, ambientata a Napoli, sulla scia dei personaggi di James Ellroy

Angelo Petrella torna in libreria con il primo romanzo di una nuova serie noir (già opzionata per la tv dagli stessi produttori di Rocco Schiavone), ambientata a Napoli, sulla scia dei personaggi di James Ellroy.

In Fragile è la notte (Marsilio) l’autore, napoletano classe ’78 (che ha esordito nel 2006 con il romanzo Cane rabbioso – Meridiano Zero – e che con Garzanti ha pubblicato La Città Perfetta e Le api randage, e per Rizzoli Pompei. L’incubo e il risveglio), propone un giallo in cui il bene e il male si confondono.

fragile è la notte petrella

La trama del nuovo libro di Petrella, che come sceneggiatore firma soggetti e script per il cinema e la televisione, ci porta a Posillipo, dove sembra non succedere mai niente. Lo sa bene Denis Carbone, poliziotto confinato nel commissariato di uno dei quartieri più ricchi e sfarzosi di Napoli. È finito lì per caso, a causa di un brutto affare di scommesse finito male, e ora è costretto a piegare il suo talento da investigatore a rincorrere ladri d’appartamento. Tutto cambia una mattina d’agosto, quando il corpo di Ester Fornario, una donna ricca, disinibita e bellissima, viene ritrovato di fronte alla sua villa. Questa è per Denis l’occasione per tornare a fare ciò per cui è nato: scoprire la verità e fare giustizia.

In un primo momento i sospetti ricadono su un amante dell’ereditiera, ma le indagini dell’ispettore Carbone portano alla luce una verità molto più complessa e oscura. Per inseguirla, Denis è disposto a tutto, perfino ad andare contro la legge, ma questa volta il suo atteggiamento potrebbe costargli non solo il posto, come dieci anni prima, ma anche la vita stessa.

 

Commenti