È vero che tanti lettori non rinuncerebbero mai ai loro rituali di lettura, ma chi ha detto che ascoltare una storia non sia un'abitudine già collaudata? Dopotutto è quello che facevamo da bambini, quando ci raccontavano le favole della buonanotte per farci addormentare. Molti "ascoltalettori" sostengono che ascoltare un audiolibro sia un gesto antico, ancestrale, un'esperienza che ricorda proprio il periodo dell'infanzia...

Una delle abitudini più comuni dei lettori è concludere la giornata leggendo un libro. Dopo il lavoro, lo studio, gli impegni familiari e le faccende domestiche, sembra che l’unico momento che resta per dedicarsi alla lettura sia la sera, poco prima di andare a dormire.

Spesso, però, accade che appena ci si riesce a sedere sul divano per iniziare a leggere, si viene assaliti da una stanchezza e ci si addormenta lasciando il capitolo a metà, risvegliandosi nella stessa condizione del giorno precedente.

In questi casi la soluzione potrebbe essere ascoltare un audiolibro. È vero che tanti lettori non rinuncerebbero mai ai loro rituali di lettura (sentire la carta sotto le dita, sottolineare le frasi più memorabili, tornare indietro per rileggere i passaggi cruciali), ma chi ha detto che ascoltare una storia non sia un’abitudine già collaudata?

Dopotutto è quello che facevamo da bambini, quando ci raccontavano le favole della buonanotte per farci addormentare. Molti “ascoltalettori” sostengono che ascoltare un audiolibro sia un gesto antico, ancestrale, un’esperienza che ricorda proprio il periodo dell’infanzia

E poi i vantaggi sono moltissimi. Prima di tutto si può anticipare il momento della lettura e iniziare ad ascoltare il libro anche mentre si sta facendo altro (sparecchiare la tavola, lavare i piatti, preparare il necessario per la giornata successiva), e poi ci si può rilassare in modo totale: stesi sul letto, occhi chiusi, luce spenta. Bisogna solo lasciarsi trasportare dalla storia.

È una sensazione così piacevole e riposante che, a volte, si rischia di addormentarsi senza nemmeno accorgersene, ma anche questo è il bello di ascoltare un audiolibro prima di andare a letto: perché anche se siamo crollati nel mezzo della narrazione, la mattina dopo, mentre siamo ancora in dormiveglia, possiamo riprendere l’ascolto proprio dove l’avevamo abbandonato, e per fino fare colazione finendo il capitolo…

Non è il modo migliore per iniziare la giornata?

Commenti