Articolo

“Io, Daniel Blake”: crisi e disoccupazione secondo Ken Loach

"I veri poveri, in questo mondo, meritevoli di assistenza e di compassione, non sono altro che quelli che, per ragione d'età o di malattia, si trovano condannati a non potersi più guadagnare il pane col lavoro delle proprie mani". Lo scriveva Collodi nel suo Pinocchio, e continuava: "Tutti gli altri hanno l'obbligo…

Articolo

Il dibattito sull’utero in affitto e il bisogno di nuove parole

È inutile girarci attorno: tutta la faccenda della fecondazione - omologa, eterologa, utero in affitto - è delicata e complessa, per cui è assurdo sottovalutarne la portata di innovazione rivoluzionaria, sia da un punto di vista simbolico che pratico; altrettanto inutile però è trincerarsi dietro paure e divieti.…

Articolo

“Dio esiste e vive a Bruxelles”… ma non è come ce lo aspettiamo

Tra l'uomo e Dio è ancora in corso un millenario e furibondo corpo a corpo, che non dà segnali di tregua. Perché, si sa, “se Dio è tutto, l'uomo è niente. Se l’uomo è tutto, Dio è…”, come ammette Goetz, l’avventuriero sanguinario de Il diavolo e il buon Dio di Sartre, lasciando in sospeso la frase,…

Articolo

Ipocrisie e verità: conoscere se stessi per conoscere gli altri

Questa è la mia famiglia. Poca gioia e grandi silenzi. Che hanno diluito l’amore fino a farlo sparire: è Manu, la protagonista adolescente de Gli ipocriti a fare questa osservazione, mentre spia i suoi genitori. Quei genitori che ridono solo fuori di casa, mai dentro. Quel padre che non è mica un uomo unico. No.…

Articolo

Una famiglia ipocrita, un’adolescenza difficile, la religione sullo sfondo

Pensi di conoscere le persone, poi ti accorgi che di loro non sai nulla, dice Manu, la figlia adolescente protagonista de Gli ipocriti. Le cose non sono quelle che sembrano: è da questa idea che nasce il romanzo. Gli esseri umani contengono una zona segreta, che spesso hanno paura di rivelare persino ai familiari o…