Da news

"Nel nostro nuovo thriller anche un omaggio a Elena Ferrante": incontro con Lars Kepler

"Nel nostro nuovo thriller anche un omaggio…

Biblioteche: "Oodi", inaugurato un paradiso di libri nel cuore della Finlandia

Biblioteche: "Oodi", inaugurato un paradiso di libri…

I racconti di Grace Paley

I racconti di Grace Paley

I migliori libri illustrati per bambini del 2018 secondo il New York Times

I migliori libri illustrati per bambini del…

Carl Gustav Jung: dalla fondazione della psicologia analitica alla passione per l'arte

Carl Gustav Jung: dalla fondazione della psicologia…

Il meglio delle fiabe Faroesi

Il meglio delle fiabe Faroesi

Il silenzio della Chiesa, quando si allontana da Gesù - La riflessione di Alberto Maggi

Il silenzio della Chiesa, quando si allontana…

Come nasce lo sguardo di un grande regista: “Roma” di Alfonso Cuarón

Come nasce lo sguardo di un grande…

Fare libri lontano dalle capitali dell'editoria: storie da Nord a Sud

Fare libri lontano dalle capitali dell'editoria: storie…

"Rock Lit", dove musica e letteratura si incontrano: il capitolo dedicato a Robert Smith dei Cure

"Rock Lit", dove musica e letteratura si…

LaSabri, da star di YouTube al primo fumetto: "Cavolini"

LaSabri, da star di YouTube al primo…

Cinema: "La donna elettrica" è la supereroina che stavamo aspettando?

Cinema: "La donna elettrica" è la supereroina…

L'autore

Giovanni Spinosa

Giovanni Spinosa

Giovanni Spinosa ha all’attivo vent’anni di servizio negli uffici giudiziari bolognesi, diciassette dei quali da pm, e un incarico come presidente della sezione penale del Tribunale di Paola (Cosenza), dove ha firmato la prima sentenza con cui una cosca di mafia (clan Muto) è stata condannata al risarcimento del danno in favore dello Stato per la lesione della sovranità statale sul territorio oggetto dell’occupazione mafiosa. Attualmente ricopre l’incarico di presidente del Tribunale di Teramo. In magistratura dall’81, da giudice istruttore prima e da pm dopo, ha diretto le indagini sui sequestri di persona a opera dell’Anonima sarda avvenuti in Emilia Romagna nella seconda metà degli anni Ottanta. Nelle stesse vesti e in stretta collaborazione con lo storico ufficio istruzione del Tribunale di Palermo, ha svolto le prime indagini sulle associazioni mafiose legate ai Corleonesi insediatesi a Bologna e in Romagna a partire dal 1984 (indagine su Salvatore Rizzuto, uomo d’onore legato a Pippo Calò), passando per il clan Rubino (1987-1988), fino all’inchiesta sulle bische che ha coinvolto Giacomo Riina (zio del più noto Totò) e Livio Collina (1990-1994). Si è inoltre occupato di diverse inchieste sulla ’ndrangheta, sulla stidda, sul doping nel ciclismo e sulla revoca della scorta a Marco Biagi, assassinato nel 2002 dalle Brigate rosse. È stato titolare dell’indagine sui crimini della Uno bianca, consumati in Emilia Romagna tra il 1987 e il 1994. Nel 2012, ha pubblicato per Chiarelettere “L’Italia della Uno bianca”.

Citazioni libri autore

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
L’Italia della Uno bianca

L’Italia della Uno b…

G. Spinosa

"I DELITTI DELLA UNO BIANCA SONO UNO DEI PRIMI ATTI DELLA STRATEGIA TERRORISTICA E DESTABILIZZANTE CHE LA MAFIA SCATENA CONTRO…

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.