Da news

"Violati gli accordi di riservatezza": negli Usa il libro di Edward Snowden finisce in tribunale

"Violati gli accordi di riservatezza": negli Usa…

I protagonisti della terza edizione del Festival di letteratura italiana a Londra

I protagonisti della terza edizione del Festival…

"Camminavamo su macerie impossibili": perché leggere "Ossigeno" di Sacha Naspini

"Camminavamo su macerie impossibili": perché leggere "Ossigeno"…

Per una "grammatica dell'integrazione"

Per una "grammatica dell'integrazione"

Novità per la casa editrice Il Saggiatore

Novità per la casa editrice Il Saggiatore

#ioleggoperché: all'edizione 2019 hanno già aderito oltre diecimila scuole

#ioleggoperché: all'edizione 2019 hanno già aderito oltre…

"Le 20 lingue che spiegano il mondo": un viaggio avventuroso tra storia, politica e geografia

"Le 20 lingue che spiegano il mondo":…

Al cinema "Burning", il film tratto dal racconto di Murakami

Al cinema "Burning", il film tratto dal…

Libri per bambini ideali anche per gli adulti: cinque consigli d'autore

Libri per bambini ideali anche per gli…

Alla Biblioteca San Giorgio di Pistoia tornano gli incontri individuali di scouting per aspiranti scrittori

Alla Biblioteca San Giorgio di Pistoia tornano…

"L’unica cosa che non va bene è non fare nulla": Jonathan Safran Foer e il cambiamento climatico

"L’unica cosa che non va bene è…

Che noia il nudismo. Parola di Flaiano

Che noia il nudismo. Parola di Flaiano

L'autore

Louis Hautecoeur

Louis Hautecoeur

Louis Hautecœur (1884-1973) insegnò Storia dell’arte e Storia generale dell’architettura alla Ecole des Beaux-Arts e alla scuola speciale di architettura. Studioso di rango, grande didatta e alto funzionario di stato per le questioni artistiche, fu tra l’altro conservatore del Louvre e direttore delle Belle Arti. La sua vocazione di custode dello spirito nazionale e del contegno classico lo portò a promuovere e coordinare un sistematico lavoro di ricerca archivistica al servizio di una migliore conservazione del patrimonio artistico, ma nello stesso tempo non gli impedì di profondere uno strenuo impegno a favore dell’architettura contemporanea e della formazione degli architetti: nell’idea che l’architettura sia cosa pubblica che ha nel simbolo la sua antica origine.
Fra i molti scritti di Hautecœur spicca la monumentale Histoire de l’architecture classique en France (1948-67), cui fanno corona studi sul Louvre, sui giardini, sulle moschee dell’Islam, il Romanticismo, la Russia, Gauguin, Vélazquez, il Barocco, il Romanico e il numero d’oro.

Citazioni libri autore

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
Mistica e architettura

Mistica e architettura

L. Hautecoeur

Storia di una forma e di molte idee, Mistica e Architettura cataloga, nelle epoche, la cupola – che e un oggetto sacro cosmico…

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.