Da news

Cene letterarie: le pietanze più prelibate dei libri che avete amato

Cene letterarie: le pietanze più prelibate dei…

Quante città non hanno più il cielo? La distopia di Jean Malaquais

Quante città non hanno più il cielo?…

Il fascino delle "Fiabe Norvegesi"

Il fascino delle "Fiabe Norvegesi"

Jennifer Nansubuga Makumbi racconta l'Uganda e le vicende di una stirpe maledetta

Jennifer Nansubuga Makumbi racconta l'Uganda e le…

"Il colibrì" di Sandro Veronesi è il miglior libro del 2019 per "la Lettura"

"Il colibrì" di Sandro Veronesi è il…

Da Giulia De Lellis ai Me contro Te, passando per Scurati e Auci: i libri più venduti su Amazon nel 2019

Da Giulia De Lellis ai Me contro…

"La sindrome di Asperger mi toglie le forze": Susanna Tamaro si ritira dalla vita pubblica

"La sindrome di Asperger mi toglie le…

Libri per chi ama il cibo e la cucina, tra ricettari, romanzi e saggi

Libri per chi ama il cibo e…

"Pinocchio", la fiaba eterna

"Pinocchio", la fiaba eterna

Narrativa, saggistica e poesia: ecco i libri in traduzione nel 2019 protagonisti delle "classifiche di qualità"

Narrativa, saggistica e poesia: ecco i libri…

 Premio Wondy alla terza edizione: i 6 libri finalisti

 Premio Wondy alla terza edizione: i 6…

Provare a reinventare la politica a Roma, partendo dalla cultura: un libro sul progetto "Grande come una città"

Provare a reinventare la politica a Roma,…

L'autore

Marino Magliani

Marino Magliani

Marino Magliani (Dolcedo, Imperia 1960) vive sulla costa olandese. Tra le sue prime opere, il romanzo storico “L’estate dopo Marengo” (Philobiblon 2003), “Quattro giorni per non morire” (Sironi 2006), “Il collezionista di tempo” (Sironi 2007). Per l’editore Longanesi ha pubblicato “Quella notte a Dolcedo” (2008) e “La tana degli alberibelli” (2009, premio Frontiere-Biamonti, Pagine sulla Liguria); in seguito, “Soggiorno a Zeewijk” (Amos editore 2014) e “L’esilio dei moscerini danzanti giapponesi” (Exorma 2017). Alcune sue opere sono state tradotte in altre lingue.

“Sono nato in un ospizio per anziani e un fatto del genere credo meriti di restare, e comunque sia è una cosa con la quale devi fare i conti. Me ne sono andato di casa che avevo otto anni, prima in un collegio, poi in un altro, e nel frattempo, durante le vacanze, in qualche colonia estiva, e poi ancora in collegio. Anche queste sono cose con le quali devi fare i conti. In qualche modo, da quei collegi non sono mai più andato via. Al di là di questo, da quando a diciassette anni ho abbandonato gli studi e l’Italia, ho fatto il manovale, il bracciante, il mozzo sui traghetti, il cameriere, il lavapiatti, il traduttore in italiano dei menù di qualche centinaio di ristoranti sparsi tra coste spagnole e isole. Poi mi sono stabilito sulle coste olandesi e ho fatto per qualche anno lo scaricatore al porto di IJmuiden e scritto parecchi romanzi e raccolte di racconti. Un giorno mi sono ricordato che ero stato traduttore di menù, e ho pensato che avrei potuto tradurre storie dallo spagnolo e dall’olandese.”
Marino Magliani

Citazioni libri autore

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
Prima che te lo dicano altri

Prima che te lo dicano alt…

M. Magliani

«Non superavano i trent’anni, capelli corti, facce da guardiacaccia più che da banditi. Uno aveva posato la…

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.