Da news

A Isabella Bossi Fedrigotti il Premio Fondazione Il Campiello 2019

A Isabella Bossi Fedrigotti il Premio Fondazione…

European Union Prize for Literature 2019: per l'Italia vince Giovanni Dozzini

European Union Prize for Literature 2019: per…

"Dune" di Herbert e "Dona Flor e i suoi due mariti" di Amado su L'audiolibraio: ascolta il podcast

"Dune" di Herbert e "Dona Flor e…

"Le lettere d’amore non esistono più": Giorgio Biferali racconta "Il romanzo dell'anno"

"Le lettere d’amore non esistono più": Giorgio…

I 100 libri da leggere assolutamente nella vita

I 100 libri da leggere assolutamente nella…

I 100 libri da leggere assolutamente nella vita (Novecento - Seconda Parte)

I 100 libri da leggere assolutamente nella…

I libri vincitori della seconda edizione del Premio "Scelte di Classe"

I libri vincitori della seconda edizione del…

"Read & Weed", l'erba legale arriva in libreria con i grandi autori. Ed è polemica

"Read & Weed", l'erba legale arriva in…

Da rivista a casa editrice: nasce Argolibri

Da rivista a casa editrice: nasce Argolibri

Jokha Alharthi vince il Man Booker International Prize 2019

Jokha Alharthi vince il Man Booker International…

I "mangiabambini": la riflessione sull'accoglienza di Alberto Maggi

I "mangiabambini": la riflessione sull'accoglienza di Alberto…

La battaglia ambientalista dopo Greta, tra errori da evitare e responsabilità da condividere

La battaglia ambientalista dopo Greta, tra errori…

L'autore

Molly Keane

Molly Keane

Molly Keane (1904-1996) nacque in una famiglia protestante irlandese, appartenente al ceto della nobiltà rurale, sempre più immiserito dalla creazione nel 1921 dello Stato Libero d’Irlanda. Ignorata dai genitori e contornata da un ambiente in cui leggere era considerato sconveniente, era a sua volta incolta, se non per una forte ammirazione per Shakespeare e Jane Austen. “Cominciai a scrivere perché a 17 anni il medico disse che c’era la possibilità che avessi la tubercolosi e dovevo stare a letto. Non c’era proprio niente da fare, nessuno mi prestava attenzione e quindi mi misi a scrivere.” Non volendo che i suoi amici sapessero che scriveva, utilizzò tra il 1928 e il 1961 uno pseudonimo: M.J. Farrell. Nel 1961 morì all’improvviso l’amatissimo marito e per vent’anni fu il silenzio. Poi nel 1981 pubblicò con il proprio nome Le buone maniere, finalista al Booker Prize, cui seguirono altri due romanzi.

Citazioni libri autore

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
Amiche devote

Amiche devote

M. Keane

Jessica e Jane hanno vissuto insieme per sei mesi e sono amiche devote: ma lo sono davvero? Jessica ama l'amica con la cattiveria…

Le buone maniere

Le buone maniere

M. Keane

I St Charles, famiglia angloirlandese decaduta, vivono tra lusso e disagi, rifiutandosi di venire a patti con la realtà che scorre…

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.