Sono note le difficoltà con cui fanno i conti le biblioteche italiane. Ecco perché va salutata con interesse la nascita di un sito che punta ad "aiutare i bibliotecari e le associazioni a fare raccolta fondi per sostenere quest’importantissima istituzione culturale" - I particolari

Sono note le difficoltà con cui fanno i conti le biblioteche italiane. Ecco perché va salutata con interesse la nascita di un sito, www.biblioraising.it, che punta ad “aiutare i bibliotecari e le associazioni che collaborano con le biblioteche a fare raccolta fondi per sostenere quest’importantissima istituzione culturale”.

Come si legge sul sito, “lo strumento dell’Art Bonus, di recente istituzione, può essere applicato anche alle biblioteche rappresentando un vantaggio fiscale notevole per grandi e piccoli donatori. Ma ci sono tanti altri strumenti per raccogliere fondi: il tesseramento, le campagne su progetti specifici, le sponsorizzazioni, le partnership con aziende e fondazioni per lo sviluppo di nuovi progetti, il merchandising e tanti tanti altri”.

Il progetto “nasce dall’esigenza di diffondere l’uso dell’Art Bonus presso le biblioteche, quale strumento per favorire e facilitare donazioni filantropiche a loro favore”. Infatti comunemente si pensa che tale provvedimento riguardi esclusivamente grandi monumenti e istituti culturali, “mentre invece è applicabile a qualunque bene culturale, inclusi archivi e biblioteche, di natura pubblica e che non perseguono finalità di lucro”.

Al contempo il progetto “intende rispondere all’urgente necessità di promuovere e realizzare azioni di raccolta di fondi privati a favore delle biblioteche, non solo come risposta alla crisi della finanza pubblica, ma soprattutto come strumento atto a coinvolgere la comunità nel sostegno e nella gestione dei cosiddetti beni comuni.

Biblioraising.it svolge da un lato “un’azione formativa consistente nella realizzazione di 6 corsi-laboratorio rivolti ad altrettanti sistemi bibliotecari al termine dei quali, con l’aiuto di professionisti, essi progetteranno una prima azione di fundraising da sperimentare a partire dall’iniziativa nazionale ‘Libriamoci’; dall’altra, “una azione di assistenza ai sistemi bibliotecari nella implementazione delle attività di fundraising e di monitoraggio e valutazione dei risultati”; non è finita: svolge anche un’azione “di comunicazione sociale, consistente nella realizzazione di un kit per la promozione dell’art bonus fruibile da tutte le biblioteche che intendono adottarlo e nella realizzazione del presente sito internet”.

Il sito è promosso da ANCI e dal Centro per il Libro e la Lettura, ed è stato progettato dalla Scuola di Roma Fund-Raising.it.

Commenti