All'interno di "CaLibro – Festival di letture a Città di Castello" verrà costruito un "BiblioCampo", un accampamento di racconti dal mondo. Il progetto di integrazione prevede la riproduzione di un campo profughi composto da tende, che conterranno fiabe e favole per bambini provenienti dai paesi di origine dei rifugiati e migranti...

Il progetto “Libri in fuga!” è parte della quarta edizione di CaLibro – Festival di letture a Città di Castello, organizzata dall’Associazione culturale Il Fondino e prevista dal 31 marzo al 3 aprile 2016.

“Libri in fuga!”, come spiega un comunicato, si inserisce e anima la sezione del festival denominata Piccoli CaLibri, riservata ai lettori più piccoli e avviata già nell’edizione 2015. Insieme ai quindici volontari organizzatori del festival, infatti, gli insegnanti e bibliotecari specializzati in letteratura per l’infanzia Lucia Girelli, Marcello Volpi e Paola Radicchi, realizzeranno un vero e proprio BiblioCampo!

L’intento di base dell’iniziativa è quello di una “riumanizzazione” delle persone coinvolte nell’attuale ondata migratoria attraverso il mezzo più efficace nel riconoscimento della nostra comune umanità: le storie, e in particolare le storie per bambini.

Il progetto: una biblioteca travestita da campo profughi –  Il progetto prevede la riproduzione di un campo profughi composto da circa dieci tende. Ogni tenda conterrà i libri di storie, fiabe e favole per bambini provenienti dai paesi di origine dei rifugiati e migranti di questo periodo storico, tra cui Iran, Siria, Kurdistan, Eritrea e Senegal. Ciascuna di esse sarà la tenda di un bambino di uno di quei paesi e verrà raccontata la sua storia attraverso oggetti e disegni: un bagaglio povero di cose ma ricco di racconti. Una tenda che è sì riparo fisico ma che diventa anche il rifugio, e il conforto, che le narrazioni possono offrire. Al centro dell’accampamento uno spazio sarà dedicato alle letture ad alta voce per bambini, con un programma che si svolgerà nei giorni 2 e 3 aprile.

L’iniziativa si svolgerà nello spazio espositivo denominato “Il quadrilatero” situato nello storico Palazzo Bufalini, che si affaccia su Piazza Matteotti, a Città di Castello.

Orari: 

– SABATO 2 APRILE: dalle 9 alle 13 riservato alle scuole su prenotazione

– SABATO 2 APRILE POMERIGGIO 16-19

– DOMENICA 3 APRILE POMERIGGIO 16-19


LEGGI ANCHE – Una biblioteca nel campo profughi di Calais. In cerca di donazioni per gli immigrati


LEGGI ANCHE – Crisi umanitarie, non solo cibo. C’è anche bisogno di istruzione, libri, notizie, giochi. Ideas Box è la risposta


LEGGI ANCHE – Leggere, per difendersi dal fiorente mercato della paura (e dalle bugie sugli immigrati) 

Commenti