Ambientato a New York, tra le luci abbaglianti e i contrasti del sogno migratorio, “Big Banana” di Roberto Quesada (definito da Kurt Vonnegut "uno scrittore dallo straordinario talento") arriva in Italia, a 20 anni dalla pubblicazione spagnola, nella collana di narrativa straniera I Selvaggi di Alessandro Polidoro Editore - I particolari

In una New York di fine millennio, su cui incombe la tragedia dell’undici settembre, l’honduregno Eduardo Lin, tenta di affermarsi nel mondo dello spettacolo e intanto sbarca il lunario lavorando come operaio in un’impresa edile. La convivenza con altri latinos della Grande Mela, scandita da feste, droghe e un’assoluta libertà sessuale, delinea un mondo nel quale emergono le luci abbaglianti e i contrasti del sogno migratorio. L’unico filo che ancora lega Eduardo alla terra natale è quello della New York Telephone con cui tiene accesa la passione per la sua Mirian, rimasta in Honduras per costruire un paese migliore anche attraverso il suo attivismo politico.

Questa, in estrema sintesi, la trama di Big Banana, romanzo di Roberto Quesada che arriva in Italia, dopo vent’anni dalla prima edizione spagnola, grazie ad Alessandro Polidoro Editore e con la traduzione di Giuliana Panico. Quesada, autore honduregno che vive a New York da trent’anni, è stato definito da Kurt Vonnegut “uno scrittore dallo straordinario talento“.

Big Banana Roberto Quesada

Il romanzo, considerato ormai un classico della letteratura centroamericana, si inserisce ne I Selvaggi, la collana di narrativa straniera di Alessandro Polidoro Editore diretta da Marco Ottaiano. Nato nel 2018, per la volontà della casa editrice di dedicare uno spazio ad autori ispanoamericani contemporanei influenti nei loro paesi, il progetto di questa collana ha avuto inizio con due antologie tematiche. La prima, Amapolas, pubblicata a maggio 2018, è una raccolta di racconti che ha messo insieme voci celebri e non della letteratura ispanica intorno alla tematica dell’omoerotismo; la seconda, Mentiras, raccoglie scritti che raccontano il tradimento, inteso come infrazione dei rapporti umani, siano essi quelli che legano due amanti, due amici, o anche un genitore e un figlio.

Da quest’anno la collana si occuperà anche di testi inediti in Italia, dei quali Big Banana è il primo titolo. Un racconto ironico e disincantato in cui l’autore spiega il conflitto e il difficile processo di integrazione delle comunità ispaniche nella società statunitense, a cui fa da contraltare la realtà hoduregna.

Commenti