Arriva nelle sale “Burning”, il film tratto dal racconto "Granai incendiati" dello scrittore Murakami: a metà tra dramma e mistery-thriller, la pellicola del regista Lee Chang-dong  scava dentro le inquietudini e le ombre di uno strano triangolo amoroso, dove tutto è ambiguo e può ingannare gli occhi e il cuore…

Nelle sale il 19 settembre Burning, il film diretto dal regista Lee Chang-dong e tratto dal racconto Granai incendiati (presente nella raccolta L’elefante scomparso e altri racconti) dello scrittore Murakami, autore, tra gli altri, di romanzi cult come Dance dance dance, Norwegian Wood e Kafka sulla spiaggia (tutti pubblicati in Italia da Einaudi).

Ambientato in Corea del Sud, racconta la storia di Jongsu, un giovane fattorino con aspirazioni letterarie che un giorno, facendo una consegna, incontra per caso Haemi. I due iniziano a frequentarsi e la ragazza, prima di affrontare un viaggio in Africa, gli chiede di prendersi cura del suo gatto. Jongsu accetta, ma quando Haemi ritorna non è più da sola: ha conosciuto Ben, un uomo ricco e al tempo stesso inquietante, che cambierà completamente la loro vita.

Il regista, che già aveva firmato la pellicola Poetry, con la quale aveva vinto nel 2010 il premio per la migliore sceneggiatura al Festival di Cannes, racconta di aver trovato, nelle pagine dello scrittore giapponese, un’impronta misteriosa, particolarmente adatta per un adattamento cinematografico: “Il mondo in cui viviamo, del resto, è diventato misterioso: noi sentiamo che qualcosa non va, sotto la superficie sofisticata e funzionante della modernità, ma il mondo non è in grado di spiegarci cosa. Sembra quasi di trovarsi di fronte a un gigantesco puzzle e le persone, indipendentemente dalla nazionalità, dalla religione o dallo status sociale, sono piene di rabbia. I giovani, soprattutto. Non trovano risposte nel presente e, appunto, non riescono a identificare un obiettivo su cui concentrare la propria rabbia, sentendosi impotenti. Burning è un film di rabbia e di mistero”.  

burning poster

A metà tra dramma e mistery-thriller, Burning scava dentro le inquietudini e le ombre di uno strano triangolo amoroso, dove tutto è ambiguo e può ingannare gli occhi e il cuore.

Commenti