Una serie di scambi nell’umore comico-misterioso di Wilkie Collins, considerato tra i padri del genere poliziesco, nutrito dalla rigorosa umanità dell'amico Charles Dickens

Siamo a Londra, davanti alla ruota dove vengono deposti i bambini abbandonati. Una madre velata indaga sul nome che hanno dato al suo bambino. Ne segue uno scambio di persona, che dà avvio a una girandola di peripezie: un amore contrastato, un delitto nella neve, uno che sembrava amico e non lo è, uno che sembrava morto e non lo è.

Charles Dickens Wilkie Collins Senza uscita

Una serie di scambi nell’umore comico-misterioso di Wilkie Collins (Londra 1824-1889), considerato tra i padri del genere poliziesco, nutrito dalla rigorosa umanità di Charles Dickens (1812 – 1870), l’autore di capolavori come Il Circolo Pickwick (1836), David Copperfield (1849-50) e Grandi speranze (1860-61): torna in libreria per nottetempo (con una postfazione di Liliana Rampello) Senza uscita, opera scritta a quattro mani da Dickens e Collins, che uscì per la prima volta nel 1967 sulla rivista All the year round.

Commenti