#Lacittàdeilibri, nata da un'idea di Andrea Kerbaker nell'ambito della "Kasa dei libri" e costruita dai bambini, va in tour per le scuole milanesi per mostrare che con i libri si può anche giocare...

La Kasa dei libri è nata lo scorso marzo da un’idea Andrea Kerbaker: si tratta di uno spazio, in Largo De Benedetti, a Milano, dedicato al mondo del libro, sede di incontri e mostre, con una particolare attenzione per i piccoli lettori.

Il primo progetto da cui è partita la Kasa dei libri è infatti #Lacittàdeilibri: una moquette di circa cinque metri quadrati, divisa in quartieri dedicati ai classici per l’infanzia: da Pinocchio ad Alice nel paese delle meraviglie, da Peter Pan all’immancabile Harry Potter.

Di questa città sono state progettate solo le fondamenta: sono stati poi i bambini di 10 classi elementari in visita alla Kasa a comporre i palazzi, piantare gli alberi e costruire le vie, grazie a simpatici mattoncini di gommapiuma a forma di libro, e a deciderne i nomi.

Tutte le foto sono tratte dalla pagina Facebook della Kasa dei libri.

Ora la Città dei libri va in tour per le scuole elementari di Milano che hanno partecipato al progetto, per mostrare agli allievi di quelle scuole che i libri possono essere anche qualcosa di non noioso, con cui (perfino) giocare. Il progetto coinvolgerà anche le insegnanti che, insieme alla Kasa dei libri, hanno ideato un’esercitazione per una cinquantina di classi: partendo da Diecimila, un romanzo breve di Andrea Kerbaker (Frassinelli), in cui un libro racconta la sua storia in prima persona, chiederemo ai bambini di scegliere un oggetto e di fare lo stesso gioco, scrivendone una breve storia autobiografica. Dopo averlo fatto, con l’assistenza delle maestre, le classi verranno in visita alla Kasa e insieme vedremo l’esito dei loro lavori.

Commenti