La casa editrice Ubulibri, nata nel '77 per iniziativa di Franco Quadri, è ben presto diventata il punto di riferimento in Italia per l’editoria di e sul teatro contemporaneo. Ora Einaudi raccoglie in una nuova collana alcuni fra i migliori volumi pubblicati nel corso degli anni. Si parte con Thomas Bernhard e Rafael Spregelburd...

Quando si parla di editoria & teatro Ubulibri resta un punto di riferimento: fondata nel 1977 per iniziativa di Franco Quadri, noto critico teatrale venuto a mancare nel 2011, la casa editrice è ben presto diventata il punto di riferimento in Italia per l’editoria di e sul teatro contemporaneo. Nel suo catalogo ci sono classici del Novecento, ma anche autori emergenti che da noi nessuno conosceva e che sono poi diventati famosi, giovani esordienti che hanno rinnovato il teatro italiano e sono tuttora sulla breccia. Una fucina di talenti, la continua ricercadi una nuova drammaturgia che rinnovasse il teatro di parola.

Ora Einaudi raccoglie in una nuova collana alcuni fra i migliori volumi pubblicati da Ubulibri nel corso degli anni. Le prime uscite (il prossimo 28 aprile) riguardano Thomas Bernhard (1931-1989) e Rafael Spregelburd (nato a Buenos Aires nel 1970).

Lo scrittore austriaco, uno dei giganti della letteratura del Novecento, proprio alla scrittura teatrale ha dedicato la maggior parte delle sue energie creative. Il suo teatro è periodicamente messo in scena anche in Italia.

Spregelburd, argentino, è uno dei pochissimi autori viventi davvero rappresentati in tutto il mondo, messi in scena dai maggiori registi. In Italia è stato Ronconi a dare il via alla realizzazione dei suoi testi, ma ha avuto ben presto seguaci non meno appassionati.

Commenti